Tour Classico del Peru’

Un viaggio alla scoperta del Perù tradizionale, attraverso la vastità del suo patrimonio artistico, le innumerevoli ricchezze naturali della sua flora e fauna e i monumenti archeologici lasciati in eredità da culture millenarie, senza dimenticare la sua allettante offerta gastronomica.

1° giorno, domenica: Lima
Arrivo all'aeroporto internazionale di Lima, ricevimento da parte del personale parlante italiano e trasferimento in albergo. Cena libera. Pernottamento.

2° giorno, lunedì: Lima - Nazca (476Km – 6ore30)
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Partenza all’alba per Paracas, percorrendo la Panamericana Sud che costeggia la costa del Pacifico. Lungo il viaggio si potranno apprezzare paesaggi incantevoli dove le dune di sabbia si confondono con le montagne. Escursione FACOLTATIVA alle isole Ballestas*, all’interno della Riserva Nazionale di Paracas. Durante il percorso si potrà osservare il famoso Candelabro, una gigantesca figura a tre braccia incisa sulle colline sabbiose della costa, alta più di 150 m e larga almeno 50. Le isole sono abitate da molte specie di volatili come pellicani peruviani, cormorani e pinguini di Humboldt, e da una grande colonia di leoni marini. Tra le formazioni rocciose tagliate dalla natura con grotte e caverne che gli danno forme impressionanti. Proseguimento per Nazca. Cena libera e pernottamento in hotel.
*L'escursione è soggetta alle condizioni climatiche. Si consiglia di portare giacca a vento e cappello. Chi non desiderasse effttuarla partirà direttamente con bus di linea verso Nazca.

3° giorno, martedì: Nazca (sorvolo) - Arequipa (566Km – 9ore)
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Sorvolo delle misteriose Linee di Nazca: a tutt’oggi gli studiosi non sono ancora riusciti a comprendere la finalità ed il significato di queste immense linee risalenti al periodo che va dal 200 al 600 d.C., le cui forme disegnano animali, piante e forme geometriche osservabili solamente dal cielo. Le dimensioni delle figure vanno dai 15 ai 300 metri. e si estendono su una superficie di 500 km quadrati. I geoglifi furono scoperti casualmente nel 1927 e scambiati per rovine di antichi canali d'irrigazione: nel 1939 furono studiati dall'archeologo Paul Kosok che identificò le figure dell'uccello e del ragno. Lo studio più importante, però, fu quello portato avanti dalla tedesca Maria Reiche che dedicò la sua vita a comprendere il significato di queste antiche raffigurazioni, le ciu linee furono tracciate sicuramente a mano, non esistendo animali da tiro a quell'epoca in quel luogo. Le teorie che tentano di spiegare il significato delle linee di Nazca sono numerose, e alcune non mancano di tirare in ballo anche alieni e la capacità di volare posseduta dal popolo di Nazca. L'escursione è soggetta alle condizioni climatiche.  Partenza in bus privato per Arequipa. Arrivo e trasferimento in albergo. Pernottamento.

4° giorno, mercoledì: Arequipa
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Visita della città conosciuta come “città bianca”, ricca di edifici in stile spagnolo e chiese costruite nella tipica pietra bianca, il sillar. La città venne fondata dagli Spagnoli nel 1540, oggi è la seconda città del Perù, situata in una fertile valle a 2500 metri d'altitudine, in cui l'agricoltura ebbe grande sviluppo. Si visiteranno il quartiere di Chilina, con vista sulle antiche colture a terrazzamenti; il pittoresco quartiere di Yanahuara, con la sua chiesa a facciata barocca realizzata nel 1750 da anonimi artisti Indios; si prosegue poi con la visita della Plaza de Armas, tradizionale centro urbanistico delle città spagnole, circondata da belle arcate e dalla Cattedrale ricostruita nel 1844 in stile neorinascimentale, e della chiesa della Compagnia di Gesù con i suoi chiostri considerati l'espressione perfetta dell'architettura religiosa del XVII secolo. Successivamente visita al celebre convento di Santa Catalina, unico al mondo, con le sue viuzze e piazze che ne fecero una sorta di cittadella racchiusa all'interno di alte mura; il monastero deve il suo nome alla devozione della benefattrice che lo fondò nei riguardi della Santa. Questo monumento dove hanno vissuto le religiose spagnole per parecchi secoli, è stato aperto al pubblico nel 1970. E' una vera e propria cittadella all'interno della città di Arequipa. Nel pomeriggio visita del Museo Santury, in cui è conservata Juanita, la famosa mummia ritrovata  nei pressi del vulcano Misti a quota 6.000 metri. Pernottamento.

5° giorno, giovedì: Arequipa - Puno (6 ore)
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberiMattinata a disposizione. Verso le ore 13:30 partenza dall’hotel con bus turistico in direzione Puno (3800 m). Il bus effettuerá alcune fermate per poter fotografare lo splendido paesaggio. Arrivo, ricevimento in stazione e trasferimento in hotel. Cena libera e pernottamento.

6° giorno, venerdì: Puno
Prima colazione in hotel. Pranzo sull'Isola di Taquile. Cena libera.
Escursione in barca sul lago Titicaca, il bacino navigabile più alto del mondo, situato a 3800 metri sul livello del mare e con un'estensione di 8.300 km quadrati. La leggenda racconta che dalle sue acque sono emersi Mama Occlo e Manco Capac fondatori dell'impero Inca. La prima sosta è sulle Isole Flottanti degli Uros, Indios il cui modo di vita e tradizione hanno sempre attirato la curiosità dei visitatori: chiamati anche tribù dell’acqua, vivono su isole di canna di totora, materiale che utilizzano anche per le loro capanne e  imbarcazioni. Breve navigazione su un'imbarcazione di totora. Si prosegue poi per l'Isola di Taquile. Dall'alto dell'isola  sarete sorpresi dal meraviglioso spettacolo che vi si presenterà: il Lago Titicaca e le montagne che lo circondano. Scoperta e incontro con gli abitanti dell'isola, gli indigeni Aymara che sono degli eccellenti tessitori. Nel 1978 il lago divenne Riserva Nazionale del Titicaca, allo scopo di conservare un'area di circa 37.000 ettari di totora, una sottospecie di giunco falasco, che cresce sulle rive e nelle zone poco profonde. Tempo a disposizione sull'isola. Rientro a Puno. Pernottamento.

7° giorno, sabato: Puno - Cusco (389Km – 8ore)
Prima colazione in hotel. Pranzo in un ristorante locale durante il tragitto. Cena libera.
Partenza verso Cusco. La bellezza del paesaggio è unica, passando dall'altopiano alle Ande e attraversando numerosi villaggi caratteristici. Durante il percorso il bus effettuerà delle fermate per la visita di Pucara, famoso per la produzione di ceramiche colorate fra cui i caratteristici tori, usati come portafortuna; Racchi, dove sarà possibile ammirare antiche rovine Huari e il bel tempio di Huiracocha, e  Andahuayllas, dove si trova l’impressionante cappella conosciuta come “la piccola sistina”. Il punto più elevato che si attraversa è La Raya (4000 metri di altitudine) che segna il limite tra la zona andina e quella dell'altopiano. Arrivo in serata a Cusco, il cui nome in lingua quechua significa 'l'ombelico del mondo'. Trasferimento e sistemazione in albergo. Pernottamento.

8° giorno, domenica: Cusco - Chinchero - Maras Pisac - Ollanta - Aguas Calientes
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in ristorante.
Partenza per Chinchero. La cittadina di Chinchero la domenica ospita un mercato ancora autentico raggiunto dagli abitanti delle zone limitofe per barattare i loro prodotti con i locali. Da questo villaggio si gode una vista spettacolare sulle montagne della Valle Sacra e si trova una piccola ma interessante chiesa coloniale (non sempre aperta al pubblico). Oltre al mercato, visiteremo il bel sito archeologico e potremo assistere ad una dimostrazione sulla lavorazione della lana; le gentili signore di Chinchero ci introdurranno a questa vera e propria arte: dal lavaggio della lana alla sua filatura, il processo di colorazione con tinte naturali ricavate da piante locali ed infine la tessitura con telaio artigianale. Successivamente visiteremo le saline di Maras situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Questa miniera di sale è una delle piú antiche del Perú, si sa che fu sfruttata prima dell’arrivo degli Inca nella regione. Pranzo in ristorante. Continuazione per il villaggio di Ollantaytambo per visitare l’imponente sito archeologico. Pachacutec, uno dei protagonisti piu rappresentativi dell’epoca Inca, conquistó la regione e fece costruire il villaggio ed un grande centro cerimoniale che durante l’epoca della conquista spagnola servi come forte per la resistenza. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo e partenza per Aguas Calientes con il treno Expedition*. Cena e pernottamento.
*I passeggeri dovranno partire con uno zaino con l’occorrente per 2 giorni e 1 una notte in quanto sul treno per Aguas Calientes sono consentiti solo bagagli a mano per un peso complessivo di 5 kg. Le valige rimarranno custodite nell’hotel di Cusco.
NOTA 1: Durante la stagione delle piogge (dalla fine di novembre agli inizi di aprile) si sostituisce la visita di Maras con la visita di Moray: visita al villaggio e al sito archeologico di Moray, formato da un sistema di terrazzamenti inca costruiti ad anfiteatro. Si apprezzeranno anche pittoresche case rurali di stile coloniale.
NOTA 2: Il mercato di Chinchero c’è solo la domenica. Per tour individuali privati in altri giorni al suo posto si visiterà il mercato di Pisac

9° giorno, lunedì: Aguas Calientes - Machu Picchu - Cusco (115Km – 3ore35)
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
Al mattino presto, con la vostra guida prenderete il bus navetta per raggiungere in circa 30 minuti il sito di Machu Picchu (2490 m). Visita alle rovine maestose de “la città perduta degli Inca”, scoperta nel 1911 dall'antropologo americano Hiram Bingham. Le rovine si trovano sulla cima del Machu Picchu (montagna vecchia in quechua), ai piedi del Huayana Picchu (montagna giovane), circondate dai fiumi Urubamba e Vilcanota. Il complesso è diviso in due grandi zone: la zona agricola, formata dai tipici terrazzamenti inca che si trova a sud e la zona urbana a nord, che era l’area dedicata alle attivitá quotidiane, civili e religiose. Dopo il pranzo libero rientro ad Aguas Calientes e partenza in treno fino alla stazione di Poroy, proseguimento per Cusco e sistemazione nell’hotel. Cena libera e pernottamento.

10° giorno, martedì: Cusco
Prima colazione in hotel. Pranzo libero. Cena in ristorante
Visita alla cittá di Cusco. Si visiteranno Korikancha, il centro religioso piú sacro dell’epoca incaica dedicato al culto del dio Sole e sul quale, dopo l’arrivo degli spagnoli, è stato costruito il convento di Santo Domingo. Continuazione verso la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero. Visita alla grande Cattedrale, eretta nel XVI secolo sulle fondamenta del Palazzo incaico di Viracocha. Successivamente visita alle rovine fuori cittá: l'anfiteatro di Qenqo, centro di culto alla Pachamama (Madre Terra in quechua); Puka Pukara, un antico rifugio utilizzato dai chaski (messaggeri inca) per riposarsi durante le lunghe spedizioni ed utilizzato come forte dopo l’arrivo degli spagnoli; Tambomachay, conosciuto come “Bagno dell’Inca”, centro dedicato al culto dell’acqua. Ultima tappa a Sacsayhuaman, ancora oggi oggetto di studi archeologici. Questo sito copre un’area di 6 km2 e si pensa potesse essere un centro polifunzionale al pari di Machu Picchu. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione. Cena in ristorante con spettacolo folcloristico e pernottamento in hotel.

11° giorno, mercoledì: Cusco - Lima
Trasferimento in aeroporto e volo per Lima. Assistenza all’arrivo e trasferimento in centro cittá. Lima è la capitale del Perú e con una popolazione di circa 10 milioni di abitanti è la quinta cittá piú grande del Sud America. La città fu fondata il 18 gennaio del 1535 dal conquistador Francisco Pizarro sotto il nome di “Cittá dei Re” ed è il cuore commerciale, finanziario, culturale e politico del paese; qui si concentrano i 2/3 dell’industria nazionale e si trova l’aeroporto piú grande del Perú. Il centro coloniale della cittá è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’Unesco nel 1991; si visiteranno il Convento di San Francisco, dalla facciata in stile barocco-limeño e la Cattedrale che affaccia sulla Plaza de Armas ed ospita la tomba di Pizarro. Pranzo nel Caffè del Museo Larco Herrera. Visita al Museo Larco Herrera, fondato nel 1926 e situato dentro un elegante edificio del XVIII secolo, costruito sopra una piramide precolombiana del VII secolo. Il Museo ospita una grande collezione d’oro, argento e ceramica ed è uno dei pochi musei al mondo dove i visitatori possono percorrere il deposito ed apprezzare 45,000 oggetti archeologici debitamente classificati; un’esperienza davvero unica. Ritorno in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

Sistemazione base in tour o similare
Lima: hotel Josè Antonio 4*
Nazca: Nazca Lines 3*
Arequipa: Casa Andina Select 4*
Puno: Eco Inn 3*
Cusco: Eco Inn Cusco 4*
Aguas Calientes: El Mapi 3*

Possibile sistemazione in hotel 4*/5*
Lima: Casa Andina Private Collection Miraflores 5*
Nazca: Nuevo Cantalloc 4*
Arequipa: Casa Andina Private Collection Arequipa 4*
Puno: Casa Andina Private Collection Puno 4*
Cusco: Casa Andina Private Collection Cusco 4*
Aguas Calientes: El Mapi 3* - camere suite

Post it

  • La quota in tabella indica le tariffe dei soli servizi a terra, a partire dal trasferimento aeroporto/hotel in arrivo al trasferimento hotel/aeroporto al rientro in Italia. Diverse sono le possibilità di volo su Lima, pertanto al momento della richiesta verrà proposta la miglior soluzione tra le diverse compagnie aeree tenendo in considerazione il periodo e l'aeroporto di partenza.
  • Per l'ingresso in Perù è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Non è necessario il visto per soggiorni inferiori ai 3 mesi. All'arrivo all'aeroporto di Lima si pagherà una tassa d'entrata di 30 usd circa.

 

Viaggio 11 giorni / 10 notti - minimo 2 partecipanti - solo servizi a terra

Data partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento singola Tasse aeroportuali da riconferma Note
07/08/16 2330.00 495.00 0.00
14/08/16 2330.00 495.00 0.00
21/08/16 2330.00 495.00 0.00
28/08/16 2295.00 495.00 0.00
11/09/16 2295.00 495.00 0.00
25/09/16 2295.00 495.00 0.00
16/10/16 2295.00 495.00 0.00
23/10/16 2295.00 495.00 0.00
20/11/16 2260.00 495.00 0.00
04/12/16 2260.00 495.00 0.00
25/12/16 2385.00 495.00 0.00
01/01/17 2260.00 495.00 0.00

Supplementi facoltativi:Supplemento mezza pensione in tour (7 cene; non include cena di arrivo) € 270Supplemento per partenze giornaliere su base individuale € 870Supplemento escursione isole Ballestas € 330
Possibilità di sistemazione in hotel di categoria superiore; quotazione su richiesta

 

La quota comprende

  • Pernottamento in camera doppia negli hotels menzionati o similari con trattamento come da programma
  • Trasferimenti da/per l’aeroporto in privato con assistenza in italiano
  • Trasporto privato solo con autista parlante spagnolo per la tratta Lima / Paracas / Nazca a partire dalla base 4. Nelle basi 2 e 3 pax i trasferimenti verranno effettuati con bus di linea
  • Trasporto privato solo con autista parlante spagnolo per la tratta Nazca / Arequipa
  • Bus turistico per la tratta Arequipa / Puno fino alla base 9; a partire dalla base 10 il trasferimento si effettua con trasporto privato e guida in italiano
  • Bus turistico con guida in spagnolo/inglese per la tratta Puno / Cusco fino alla base 9; a partire dalla base 10 il trasferimento si effettua con trasporto privato e guida in italiano
  • Entrate ai siti menzionati
  • Visite nelle città con guide locali in italiano
  • Sorvolo delle linee di Nazca (da Nazca) in servizio condiviso e pilota/guida in spagnolo/inglese
  • Escursione privata in barca artigianale sul Lago Titicaca alle isole degli Uros e Taquile
  • Treno andata / ritorno Machu Picchu (Expedition all’andata e Vistadome al ritorno)
  • Mance in aeroporto e negli hotels a partire dalla base 4 (una valigia per persona)
  • Accompagnatore italiano in tour a partire dalla base 15
  • Assicurazione medico / bagaglio
  • Kit da viaggio



I commenti sono chiusi