Portogallo

Un ricco passato marinaro, splendide località balneari, malinconiche città e un paesaggio caratterizzato da oliveti, vigneti e campi di grano: queste le caratteristiche che rendono il Portogallo una delle nazioni europee più affascinanti da visitare.

CAPITALE: Lisbona
POPOLAZIONE: 10.569.000
LINGUA: portoghese
RELIGIONE: cattolici 92,2%; altri 7,8%
ETNIA: portoghesi 91,9%; brasiliani 1,4%; cinesi 0,9%; altri 5,8%
GOVERNO: repubblica
FUSO ORARIO: - 1
CLIMA: mediterraneo, senza rilevanti variazioni. L’arcipelago di Madera è caratterizzato da un clima subtropicale, mentre le Azzorre godono di un clima temperato durante tutto l'anno. Nella capitale l’inverno è mite e umido, con piogge abbondanti, mentre a Nord lungo la costa e soprattutto all’interno del Paese è freddo con precipitazioni nevose. L’estate è molto calda ovunque, in particolare a Lisbona
CORRENTE ELETTRICA: 220 volts, 50Hz
PREFISSO TELEFONICO: 00351
MONETA: euro
PRINCIPALI AEROPORTI: Lisbona, Aeroporto Lisbon Portela
Porto, Aeroporto Francisco Sá Carneiro
Faro, Aeroporto Faro
Funchal (Madera), Aeroporto Funchal
Ponta Delgada (Azzorre), Aeroporto Ponta Delgada
PRINCIPALI MANIFESTAZIONI: marzo, Lisbona, Festa de Primavera; aprile, Mafra, Festa dos Merendeiros; ,maggio, Sesimbra, Feira do Mar, promuove arte e cucina locali; giugno, Lisbona, Festas de Cidad; luglio, Lisbona, Fiera Internazionale dell'Artigianato di Lisbona; settembre, Palmela, Festa das Vindimas; ottobre, Estoril, Open di Golf
LINKS UTILI: www.visitportugal.com    

TERRITORIO
A ovest della Spagna, bagnato dall'Oceano Atlantico nella costa meridionale e occidentale, il Portogallo è uno dei paesi più piccoli d'Europa, lungo 560 km e largo soltanto 220 km. Le regioni settentrionali e centrali sono densamente popolate e caratterizzate dalla presenza di fiumi, vallate, foreste e montagne; la catena montuosa più elevata è la Serra de Estrela che culmina a Torre (1993 m). Il sud è meno popolato e, a parte la regione montagnosa dell'Algarve, più pianeggiante.

IMPERDIBILE

  • Lisbona, la capitale, si trova sulle sponde del Tago.  La piacevole unione di diversi stili architettonici e l'atmosfera semplice rendono la città una delle mete turistiche preferite da molti viaggiatori. Una delle maggiori attrattive è il Mosteiro dos Jerónimos, costruzione iniziata intorno al 1502 e completata verso la fine del secolo, ora principale testimonianza dell'architettura manuelina in città. Nelle vicinanze si trova la Torre de Belém, anch'essa in stile manuelino. Molti anche i musei interessanti, tra cui il Museu Nacional do Azulejo, con stupendi esempi di piastrelle decorate,e il Museu Calouste Gulbenkian, considerato il migliore museo del Portogallo, nel quale si possono ammirare dipinti, sculture, tappeti, monete e ceramiche di tutto il mondo. Di notevole interesse anche i quartieri di Baixa e Alfama, dove si trovano alcuni degli angoli più antichi e affascinanti della città: piazze e vicoli in acciottolato, mercati e botteghe di artigiani, vivaci edifici e cupi palazzi.
  • Sintra, a nord-ovest di Lisbona, per molto tempo è stata la destinazione estiva preferita dai reali portoghesi e dalla nobiltà inglese. La sua bellezza è ancora intatta, grazie alla presenza di boschi, giardini e affascinanti rovine. La città è dominata da una serie di palazzi e ruderi, tra cui il Palácio Nacional de Sintra, un interessante amalgama di architettura manuelina e gotica, e il Palácio Nacional da Pena. Immediatamente fuori dalla città si trovano i rampicanti Giardini di Monserrate, mentre più distante è il Convento dos Capuchos, un minuscolo eremo del XVI secolo circondato da una foresta, con celle scavate nella roccia e rivestite di sughero.
  • Évora, città fortificata, è una delle gemme architettoniche del Portogallo, circondata da oliveti, vigneti e  campi di grano. Il punto principale della città è il Praçado, con la cattedrale di Sé, il Tempio romano e la Igreja de São Francisco, nella quale si trova una impressionante cappella-ossario costruita con le ossa e i teschi di migliaia di persone.
  • Lagos, lungo la costa meridionale dell'Algarve, è una delle località turistiche più frequentate del paese. La maggior parte dei visitatori è attirata dalle splendide spiagge, tra le quali la Meia Praia e la più appartata Praia do Pinhão a sud. Altra grande attrazione è il museo municipale che ospita una bizzarra collezione di tesori ecclesiastici e manufatti.
  • Porto è caratterizzata, nel centro storico, da un insieme di stili ed epoche diversi: imponenti bastioni romani e stretti vicoli medievali, stravaganti chiese barocche e piazze che ricordano quelle parigine danno origine a una città incantevole. Il Parque Nacional da Peneda-Gerês è un selvaggio parco naturale nelle estreme regioni settentrionali del Portogallo, con paesaggi stupendi e una ampia varietà di flora e fauna. Ci sono numerosi sentieri brevi con luoghi adatti per nuotare, oltre a infrastrutture per le escursioni a cavallo e il noleggio delle canoe.
  • La Valle del Douro è una delle principali attrazioni panoramiche del Portogallo, con circa 200 km di ampi paesaggi che si estendono dalla città di Porto fino al confine spagnolo. Nelle parti più elevate, i vigneti per la produzione del Porto coprono i fianchi delle colline, interrotti soltanto da saltuarie residenze bianchissime. Il corso del Rio Douro è stato irreggimentato e bloccato da 5 dighe ed è attualmente navigabile per tutta la sua lunghezza, e le crociere fluviali permettono di godersi in tranquillità l'atmosfera del luogo.
  • Monchique, situata sui boscosi pendii della Serra de Monchique, è un'alternativa alla rumorosa vita da spiaggia delle zone costiere. Oltre allo splendido e selvaggio paesaggio che la circonda, la città è famosa per la Igreja Matriz, una chiesa con un incredibile portale che sembra fatto di pietre annodate. Poco lontano dalla città si trova l'interessante sorgente termale di Caldas de Monchique.
  • Sagres è un piccolo porto, centro per la costruzione di barche e la pesca di aragoste, circondato da scoscese scogliere all'estremità sudorientale del Portogallo. Nelle vicinanze si trovano diverse spiagge degne di nota e il brullo Cabo de São Vicente, che ricorda vagamente un trono nella forma.
  • Coimbra è nota soprattutto per l'antica università che occupa le alture strategiche che sorvegliano un pigro tratto del Rio Mondego. Un pittoresco labirinto di stradine medievali si arrampica fino a raggiungere questo centro del sapere, con monumentali sale e biblioteche.

FORMALITA' D'INGRESSO
Al cittadino italiano per visitare il Portogallo è sufficiente la carta d’identità valida per l'espatrio. Per le formalità riguardanti bambini e cittadini non italiani consultare il sito http://www.poliziadistato.it/pds/cittadino/passaporto/passapor.htm

VIAGGIATORI DISABILI
Le strutture per disabili stanno migliorando in tutto il Portogallo. Vari hotel e ristoranti sono accessibili ai disabili e o stanno migliorando la loro accessibilità con l'installazione di ascensori e rampe. Toilette attrezzate negli aeroporti e nelle stazioni principali. Parcheggi riservati nelle località di maggior interesse.

SALUTE
Non è richiesta nessuna vaccinazione. Come in ogni viaggio è consigliabile essere in regola con la vaccinazione antitetanica per eventuali ferite e prendere le normali precauzioni.
 
CUCINA
Se la colazione a base di caffè e dolcetti non è solitamente molto ricca, il pasto si compone di tre portate: una zuppa, una portata principale a base di carne o pesce con contorno di patate, riso o verdure, il dolce o la frutta. I piatti della cucina tradizionale portoghese sono numerosi. Tra gli insaccati eccelle il prosciutto crudo; tra i formaggi da segnalare il formaggio di capra della Serra de Estrela, il serpa (un formaggio molle piccante della zona di Beja) e la ricotta fresca. Le zuppe sono di tantissimi tipi: il caldo verde è una minestra con verza, patate e salsiccia, l’açorda è a base di carne o pesce, con mollica di pane condita con una salsa d’aglio, olio e coriandolo, la sopa de pedra raccoglie i più svariati ingredienti. I secondi piatti sono costituiti di carne e di pesce, di cui le coste atlantiche sono ricche. Da provare le sardine alla griglia, il bollito portoghese e il porco alentejana (carne di maiale arrosto con un sugo di vongole). La pasticceria portoghese è veramente notevole; tra i mille dolci che propone si distinguono i doces de ovo (pasticcini all’uovo) e i doces de nata (pasticcini alla crema). I vini portoghesi hanno ricevuto molti riconoscimenti negli ultimi anni: da non dimenticare l'assaggio del Porto.

SHOPPING
Molti sono i prodotti tipici dell’artigianato portoghese: le ceramiche, diffuse in tutta la nazione; le azulejos, formelle decorative di terracotta maiolicata o verniciata, ampiamente utilizzate nell’architettura tradizionale portoghese, la cui origine risale alla presenza dei mori in epoca medievale. Tipici della città di Arriolos sono i coloratissimi tappeti in lana, mentre sulla costa si producono merletti di altissima qualità. Infine, assolutamente d’obbligo è l’acquisto di una bottiglia di Porto, il tipico vino portoghese.

I commenti sono chiusi