Turismo responsabile


 
Da qualche giorno abbiamo arricchito gli itinerari tematici con una nuova sezione dedicata al “turismo responsabile”. Pur avendo sempre cercato di trasferire il concetto di turismo “informato e consapevole” a tutti i nostri viaggi, stiamo studiando una vera e propria “linea di prodotti” con sistemazioni e visite mirate alla sostenibilità del turismo. Ogni Paese ha proprie peculiarità e diverse opportunità che il viaggiatore può trasformare in concreto supporto alle comunità locali e al territorio. La Cambogia, sede di numerosi ONG e organizzazioni umanitarie con cui poter collaborare, è stata scelta come prima proposta. Abbiamo cercato di operare "secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture" (citando la definizione dell'AITR- Associazione italiana turismo responsabile): la sistemazione presso la “Don Bosco hotel & School” ne è il primo esempio. Qui si insegna ai giovani una professione gettando le basi del futuro. Un viaggio nel quale immergersi nell'autentica e genuina cultura cambogiana, nell'arte e nella storia del Paese, senza dimenticare il lato ludico e rilassante che completa la vacanza! Il turismo deve essere sempre “responsabile”, garantendo il rispetto reciproco, promuovendo la conoscenza, l'informazione e la tolleranza. Perché la diversità sia ricchezza e consapevolezza.

 

I commenti sono chiusi