Egitto work in progress…

La TV Al Arabiya riporta che una speciale commissione nominata dal Consiglio supremo delle forze armate, al potere nel dopo Mubarak, sta lavorando al testo delle riforme. Probabilmente nuove elezioni si terranno a giugno e quelle presidenziali ad agosto.  Il Museo Egizio, la "casa delle Muse" in stile Ottocentesco, è stato riaperto il 20 febbraio. Pochi i turisti stranieri rispetto alle migliaia che l'Egitto ospitava in questa stagione. Alcuni si sono uniti venerdì al ritrovo ormai settimanale in Piazza Tahir, dove si è riscritta la storia dell'Egitto, per essere sostenitori di un sogno condiviso di libertà e maggiore uguaglianza.  Da ieri la Farnesina ha comunicato che sulle coste del Mar Rosso, Luxor ed Aswan “la situazione appare tornata alla normalità” e al Cairo “si registra una progressiva ripresa delle attività ed una tendenziale normalizzazione”. Il turismo è una voce essenziale del bilancio dello stato e anche per gli operatori italiani è una delle destinazioni trainanti il giro di affari. E' quindi obiettivo comune rendere nuovamente operativi i viaggi verso la destinazione. Quanto è avvenuto deve però incoraggiare sempre di più l'etica professionale da parte di noi operatori e sollecitare un modo di viaggiare più responsabile, più informato, rispettoso del contesto culturale ed economico del Paese. Il nostro impegno è questo, per onorare gli amici egiziani e i nostri affezionati viaggiatori.

I commenti sono chiusi