Kirghizistan food tour

DURATA: 10 giorni / 9 notti

TIPOLOGIA: tour privato minimo 2 partecipanti con partenze giornaliere

CODICE ITINERARIO: 15114

1° giorno: Bishkek
Pensione completa.
Arrivo all'aeroporto internazionale di Bishkek di buon mattino, e disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida e trasferimento in hotel dove la camera sarà disponibile sin da subito per qualche ora di riposo. Colazione. Incontro con la guida e partenza per un primo tour guidato della città, destinazione Osh Market, il bazaar più importante della città per persone comuni e ristoratori locali. Tempo a disposizione per esplorare i dedali in autonomia e fare acquisti. Nel pomeriggio visita del parco naturale Ala Archa, con tempo libero per una passeggiata. La prima cena non potrebbe essere più autentica di così, perchè servita presso una casa tradizionale, in compagnia della famiglia.

2° giorno: Bishkek - Kyzyl Oi (270km)
Pensione completa.
Trasferimento al villaggio di Kyzyl- Oi, per vivere una delle tante esperienze indimenticabili di questo viaggio; il villaggio aderisce ad un progetto per il turismo sostenibile, e le persone locali aprono le loro case ai turisti per pranzi, cene e pernottamenti. E' qui che si alloggierà per la notte, e in compagnia delle donne locali si aiuterà nella preparazione di pranzo e cena. Qui il Kuurdak la fa da padrone, si tratta di carne arrosta e fritta (montone o manzo, mai maiale) con l'aggiunta di verdure. Tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento.

3° giorno: Kyzyl Oi - Lago Song Kul (180km)
Pensione completa.
Trasferimento per il Lago Song Kul, il secondo lago montano più grande al mondo secondo solo al Titicaca, situato a 3015 mt. Qui il ritmo è lento, i locali vivono di allevamento e le greggi pascolano attorno al lago. Sarà occasione per assaggiare la bevanda kirghiza tradizionale, il Kymyz -latte fermentato di cavalla-. Il pranzo sarà a pic nic. Nel pomeriggio, lezione per imparare la preparazione del piatto nazionale kirghizo, il "Beshbarmak" -letteralmente "cinque dita", perchè si mangia con le mani- che consiste in carne bollita finemente tagliata al coltello e amalgamata con noodles e verdure; generalmente servito in un grande piatto rotondo, accompagnato dal pane shorpo e innaffiato con l'ak-serke, è un piatto di convivialità e condivisione. Cena e pernottamento al campo yurte.

4° giorno: Lago Song Kul - Tash Rabat (250km)
Pensione completa.
Trasferimento per Tash Rabat oltrepassando il passo Mels Ashu (3420mt). L'alternanza dei paesaggi rende questo tragitto unico: colline si alternano a profondi canyon di argilla rossa, la vista dalla sommità del passo è indescrivibile. All'arrivo a Tash Rabat, visita dell'omonimo caravanserraglio e tempo libero per una passeggiata. Cena e pernottamento al campo yurte.

5° giorno: Tash Rabat - Kol Suu (220 km)
Pensione completa.
Partenza per il lago Kel-Suu, nel sud est del paese. Il lago, che riflette i colori del cielo, si trova incastonato tra le rocce a 3600 metri d'altezza. Ha origini millenarie, si formò grazie ad un crollo dei monti corcostanti; attorno al suo perimetro pinnacoli e grotte, e all'interno del lago stesso isolotti, a testimoniare la natura della sua creazione. Si prosegue per Bodogo e il passo Kaingdy, direzione valle di Ak Sai. Cena e pernottamento al campo yurte.

6° giorno: Kol Suu - Naryn (300km)
Pensione completa.
Mattinata a disposizione per una passeggiata lungo le rive del lago. Facoltativo: passeggiata a cavallo. Nel pomeriggio si prosegue per Naryn, il percorso sarà particolarmente piacevole in quanto prevalentemente asfaltato. Cena presso una famiglia locale, con lezione per imparare a cucinare il Manti, i famosi ravioli! Generalmente a base di carne e spezie, vengono bolliti o cotti al vapore. Pernottamento in hotel.

7° giorno: Naryn - Tosor o Bokonbaevo (250km)
Pensione completa.
Intera giornata di trasferimento, oltrepassando il passo Tosor (3893mt) e la valle sottostante, immersi nella natura e nella semplicità. Il villaggio di Tosor merita la visita, in quanto nell'antichità era sito di produzione di varie suppellettili.  Arrivo al campo delle yurte e tempo libero a disposizione. Prima di cena, lezione per imparare tutti i segreti del Boorsok, il pane tradizionale kirghizo. Si tratta di pezzetti di impasto fritto e prodotto in quantità, che non può mancare nelle tavole sia tutti i giorni ma soprattutto negli eventi speciali perchè abbondanza di Boorsok è segno di generosità. Cena e pernottamento al campo yurte, lungo le sponde del lago.

8° giorno: Tosor o Bokonbaevo - Lago Issyk Kul
Pensione completa.
Partenza per il lago Issyk Kul, attraverso il Canyon delle Fate; questo luogo prende il nome dalle molteplici formazioni rocciose che lo caratterizzano, che danno l'impressione di entrare in un mondo fatato: la grande muraglia cinese, un'ippopotamo, un gigante che dorme, un serpente, un castello, un drago...le forme che le rocce rievocano sono molteplici, e unite ai colori delle rocce fanno di questo posto il luogo ideale per passare del tempo a passeggiare e lasciarsi sorprendere. Cena e pernottamento al campo yurte.

9° giorno: Lago Issyk Kul - Bishkek (320km)
Pensione completa.
Ultima giornata di trasferimenti per fare rientro a Bishkek. Lungo il percorso sosta al villaggio di Kyzyl-Tuu, dove si producono i pezzi lignei che compongono le yurte tradizionali -sarà possibile assistere al processo di creazione-. Lungo il percorso è prevista una sosta a Burana, insediamento datato II° secolo di notevole importanza nelle vicende della Via della Seta. All'arrivo a Bishkek, tempo libero a disposizione. La cena sarà servita in un ristorante locale con spettacoli di musica folkloristica, il modo migliore per dire addio -o forse solo arrivederci- al Kirghizistan.

10° giorno: Bishkek - Italia
Colazione in hotel.
Trasferimento in aeroporto, in tempo utile per il volo di rientro in Italia.

Sistemazione alberghiera proposta in tour (o similare):
Bishkek, Asia Mountains Hotel 3*
Kyzyl-Oi, pernottamento presso una famiglia locale; le camere sono molto semplici, ma accoglienti e pulite
Lago Song Kul, campo yurte tradizionali, 4 persone per ogni tenda
Naryn, Khan – Tengri Hotel 3*
Tosor o Bokonbaevo, campo yurte tradizionali, 4 persone per ogni tenda
Lago Issik Kul, campo yurte tradizionali, 4 persone per ogni tenda
Bishkek, Asia Mountains Hotel 3*

Post it

  • Per l'ingresso nel paese è necessario il passaporto avente validità minima di tre mesi dalla data di partenza dal Paese.
  • A partire dal 1° gennaio 2017 è prevista l’esenzione dal visto per i soggiorni fino a 30 giorni per i cittadini italiani.
  • All'ingresso in Kirghizistan occorre compilare una dichiarazione nella quale si indica, fra le altre cose, l’eventuale possesso di oggetti preziosi o armi. Il documento dovrà essere conservato fino al momento dell’uscita dal Paese.
  • E' bene ricordare che la puntualità non è un punto forte da queste parti, soprattutto nelle zone rurali, e che eventuali ritardi non sono per forza imputabili ad un'organizzazione imprecisa, quanto all'indole delle persone locali.
  • Le persone sono molto amichevoli e disponibili a farsi fotografare; tuttavia, nelle zone rurali è meglio chiedere il permesso prima di scattare fotografie, perchè le persone potrebbero offendersi.

VIAGGIO DI 10 GIORNI / 9 NOTTI - MINIMO 2 PARTECIPANTI - SOLO SERVIZI A TERRA

Data Partenza Quota per persona in camera doppia
dal 01/04/19 al 15/12/19 2355

Supplemento guida in italiano: € 265 da suddividere per il numero di partecipanti

La quota comprende:

  • early check in giorno 1, camera disponibile sin dall'arrivo in hotel
  • trasferimenti privati come da programma
  • sistemazione negli hotel selezionati o similari con trattamento di pensione completa
  • visite ed ingressi ai siti come da programma
  • guida locale in lingua inglese
  • 1 litro di acqua minerale per persona al giorno
  • Polizza assicurativa medico bagaglio Filo Diretto con massimale di € 10.000 (termini di polizza e condizioni nella sezione contatti)
  • kit da viaggio

I commenti sono chiusi