Islanda, Pasqua tra le meraviglie del Sud

DURATA: 6 giorni / 5 notti

TIPOLOGIA: tour di gruppo con partenza garantita

CODICE ITINERARIO: 14294

1° giorno, sabato 20 aprile: Reykjavik
Atterraggio all'aeroporto di Keflavík e trasferimento all'hotel di Reykjavík con shuttle bus pubblico. Incontro con la guida nella hall dell'hotel e, a seconda dell’orario di arrivo, visita di alcuni dei luoghi più rappresentativi. Tra questi, l’incantevole laghetto Tjörnin e l’Harpa, iconico edificio in vetro sul mare. Non può mancare poi una visita all’imponente Hallgrímskirkja. Reykjavík è anche una città perfetta per passeggiare tra le vie del centro ed infilarsi in uno dei café storici per riscaldarsi con un kaffi o un kókó. Pernottamento in hotel.

2° giorno, domenica 21 aprile: Golden Circle e Costa Sud
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Prime tappe della giornata sono quelle del Golden Circle: si inizia con il Parco Nazionale di Þingvellir, luogo del primo parlamento, dove si può ammirare una delle fratture tettoniche più impressionanti; si continua con l’area geotermale di Geysir, che ha dato il nome a questo fenomeno naturale, e Gullfoss, la regina delle cascate d’Islanda con il suo doppio salto. Scendendo verso sud si possono ammirare altre cascate: la prima è la romantica Seljalandsfoss, attorno al cui getto è possibile camminare; la successiva è la perfetta Skógafoss, situata nel minuscolo villaggio di Skógar, tappa conclusiva della giornata. Pernottamento.

3° giorno: lunedì 22 aprile: Vatnajokull
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
In mattinata, prima di raggiungere Vík, al largo della cui spiaggia si ergono i famosi faraglioni neri che somigliano a dita di una mano gigante, si effettuano un paio di deviazioni: la prima al promontorio di Dyrhólaey, che regala magnifici panorami oceanici tutto l’anno; la seconda alla cupa spiaggia di Reynisfjara. Continuando verso est si raggiunge, con una breve deviazione, il bel canyon di Fjaðrárgljúfur, prima di arrivare presso la regione del maestoso Vatnajökull, ghiacciaio più grande d’Europa e terza calotta glaciale più grande del mondo. La prima tappa sarà al Parco Nazionale di Skaftafell. Se il clima lo permetterà, si effettuerà un semplice percorso escursionistico circolare che conduce all’elegante Svartifoss (5,5km con lieve dislivello). La tappa conclusiva sarà allo Svínafellsjökull, la lingua di ghiaccio più spettacolare, a breve distanza da Skaftafell. Pernottamento in hotel a metà strada verso la Jökulsárlón, dove ci si potrà dirigere per una sessione fotografica notturna (con un po’ di fortuna, sotto un cielo di aurora).

4° giorno, martedì 23 aprile: Jokulsarlon
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Ancora ghiaccio, ma in forma diversa, apre la giornata. Si raggiunge la Jökulsárlón, la laguna dove fluttuano centinaia di iceberg di infinite forme che brillano sotto il sole o si nascondono nella nebbia, e la spiaggia dei diamanti dove gli iceberg incontrano il mare e scintillano sulla spiaggia nera. In aggiunta, si compie una deviazione per esplorare una più piccola laguna di ghiaccio, altrettanto affascinante e spesso dimenticata dai più. Si continua poi verso est fino a Höfn e oltre per lasciarsi ammaliare dalla sagoma dello spettacolare Vestrahorn, montagna che scende a picco sull‘oceano e le cui pareti sono impossibili da scalare. Ritorno verso ovest con possibili soste aggiuntive alla Jökulsárlón e al parco di Skaftafell. Pernottamento.

5° giorno, mercoledì 24 aprile: Jokulsarlon - Reykjavík
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Oggi si percorre una lunga sezione della Ring Road già attraversata nei giorni precedenti, visitando luoghi eventualmente tralasciati in precedenza per motivi di tempo o di condizioni meteo. In aggiunta, si compie una deviazione fino ai malinconici villaggi gemelli di Eyrarbakki e Stokkseyri, con i 2 ristoranti locali in competizione per il titolo di migliore zuppa d’aragosta d’Islanda. A fine giornata, possibilità di bagno nelle acque della più antica tra le terme islandesi all’aperto. Ritorno a Reykjavík e pernottamento.

6° giorno, giovedì 25 aprile: Reykjavík
Prima colazione in hotel
Tempo libero a disposizione. Trasferimento con shuttle bus pubblico all'aeroporto di Keflavík in tempo utile per il volo di rientro in Italia.
In alternativa, se il tempo lo consente, si può andare con lo shuttle bus pubblico alla famosissima Blue Lagoon per rilassarsi alle terme prima di partire (facoltativo, ingresso da pagare in loco) e quindi da lì prendere ancora una volta lo shuttle bus con direzione aeroporto.

Sistemazioni selezionate in tour ( similari)
Reykjavik, Fosshotel Raudara 3*
Skogar, Hotel Skogafoss 3*
Jokulsarlon, Fosshotel Glacier Lagoon 4*
Kirkjubaejarklaustur, Fosshotel Nupar 3*

 

Post it

  • L’Islanda è un membro associato dell’accordo di Schengen, che esenta i viaggiatori dai controlli personali di frontiera tra i Paesi dell’Unione europea.
  • Grazie alla corrente del Golfo, l’Islanda gode di un clima marittimo temperato; fresco d’estate e abbastanza mite in inverno. Il tempo tuttavia è molto variabile e i viaggiatori devono essere preparati agli imprevistie portare con sé lana leggera, un maglione o un cardigan, un cappotto (impermeabile) e scarpe da escursione.

Viaggio di 6 giorni / 5 notti - solo servizi a terra

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola Notte extra per persona
20/04/19 1380 360

La quota comprende

  • Trasferimenti collettivi da/per l'aeroporto a destinazione
  • Trasferimenti in tour con mezzi privati (minivan 9 posti 4x4)
  • Sistemazione nelle strutture indicate con trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Visite e ingressi indicati con guida in lingua italiana per tutta la durata del tour
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Kit da viaggio

I commenti sono chiusi