Islanda, benvenuti al nord

DURATA: 9 giorni / 8 notti

TIPOLOGIA: tour di gruppo a partenza garantita minimo 8, massimo 12 partecipanti

CODICE ITINERARIO: 18232

Il tour in pillole...

1° giorno: Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavík e trasferimento con shuttle bus condiviso al centro di Reykjavík, capitale del paese. La guida sarà ad accogliervi in albergo per una introduzione alla città ed alle attività dell'itinerario. Tempo permettendo è possibile uno sguardo sui luoghi più significativi della città dal Tjörnin, piccolo incantevole lago, all’Harpa, iconico edificio in vetro sul mare, dall’imponente Hallgrímskirkja al Museo Nazionale, eccellente punto di partenza per avvicinarsi alla storia ed alla cultura islandese. Pernottamento.

2° giorno: Golden Circle
Prima colazione in albergo.
Si lascia Reykjavik per le prime tappe del Golden Circle, un percorso di circa 300 km che permette di ammirare alcune delle meraviglie naturali di questo singolare paese. L'itinerario offre scorsi di scenari diversi tra loro: cascate, attività geo-termiche, bagni termali, crateri vulcanici, lagune e anche un sito patrimonio mondiale. Si inizia con Gullfoss, la regina delle cascate d’Islanda con il suo doppio salto per continuare con l’area geotermale di Geysir, che ha dato il nome a questo fenomeno naturale. Si conclude con il Parco Nazionale di Þingvellir, luogo del primo parlamento, dove si può ammirare una delle fratture tettoniche più impressionanti. Una volta ritornati sulla Ring Road, si prosegue verso nord, valicando un panoramico passo montano fino alla base della penisola di Vatnsnes. Si conclude la giornata con la visita di un selvaggio e poco visitato canyon. Pernottamento in zona.

3° giorno: La Penisola dei Troll
Prima colazione in albergo.
Dopo colazione si percorre la strada costiera della selvaggia penisola di Tröllaskagi, dove si trova Hofsós con la sua piscina all’aperto proprio in cima alla scogliera. Vicino a Hofsós si sosta per ammirare una serie di impressionanti colonne basaltiche perfettamente esagonali che formano una scenica baia. Si prosegue per il punto estremo della penisola di Tröllaskagi dove si raggiunge il villaggio di Siglufjörður, situato in un incantevole fiordo e dove non si può perdere la visita al Museo marittimo dell’Aringa. Sul versante orientale della penisola si trova un piccolo birrificio nei pressi del quale è possibile immergersi nelle acque termali alla birra e provare il ristorante dell’istrionico “Re del Baccalà”. Dopo pranzo si raggiunge Akureyri, città dell'Islanda settentrionale posta in fondo al lungo fiordo Eyjafjörður ed infine la cittadina di Húsavík, dove si pernotta.

4° giorno: le balene di Húsavík
Prima colazione in albergo.
La giornata è dedicata alla scoperta dell’idilliaca cittadina costiera di Húsavík, adagiata sulla sponda orientale della baia di Skjálfandi e famosa nel mondo per l'avvistamento delle balene. Visita del Museo delle Balene, unico nel suo genere in Europa e quindi tour per incontrare, si spera, i giganti del mare. In serata è possibile rilassarsi nelle acque della magnifica GeoSea, piscina termale posta in cima alla scogliera a picco sull'oceano. Secondo pernottamento a Húsavík. In alternativa è possibile effettuare una escursione facoltativa con supplemento agli altipiani del nordest. In questo caso l'escursione con l'avvistamento delle balene ed il bagno nella piscina termale GeoSea sarà effettuata nel pomeriggio del 7° giorno. Si raggiunge in mattinata la pista sterrata F88, un percorso di guida abbastanza impegnativo per la presenza di alcuni guadi ampi e profondi. A parte questo la pista è generalmente scorrevole e con il fondo abbastanza compatto. Il percorso permette di addentrarsi verso il centro dell'isola per raggiungere le pendici dell’Herðubreið, la regina delle montagne islandesi e, quindi, l’impressionante area vulcanica di Askja. Qui, negli anni ’60, gli astronauti dell'Apollo hanno avuto la loro preparazione geologica in vista delle missioni umane verso la Luna e non avrebbe potuto essere scelto luogo più adatto. Dal parcheggio "lavico" si cammina fino all'area della caldera dove si possono ammirare lo scintillante Öskjuvatn ed il bollente Viti dove, i più intraprendenti, potranno immergersi nel bagno termale. Ai piedi dell’Askja, il canyon di Drekagil si presenta come un paesaggio altrettanto lunare. Il rientro verso nord ci fa percorrere la stessa traccia. Pernottamento a Húsavík.

5° giorno: i dintorni del Mývatn
Prima colazione in albergo.
La giornata si trascorre nei dintorni del lago Mývatn, tra scenari naturali molto diversi. Dapprima l’area vulcanica di Krafla con una passeggiata tra i campi di lava fumanti, poi il marziale campo geotermale di Hverir, virtualmente la porzione terrestre più simile al pianeta rosso. Tra le altre attrazioni, il campo lavico di Dimmuborgir e gli pseudo-crateri di Skútustaðagígar, formazioni geologiche uniche sulla Terra e su Marte. Per concludere la giornata, possibilità di un bagno nella eterea Jarðböðin, sorella meno commerciale della Blue Lagoon. Ritorno a Húsavík e pernottamento.

6° giorno: Dettifoss e Ásbyrgi
Prima colazione in albergo.
In mattinata in direzione nord, lungo la penisola di Tjörnes, si percorre la strada fino ad intersecare quella che costeggia la sponda orientale del canyon dello Jökulsárgljúfur. Attraversando il paesaggio lunare, si visitano la maestosa cascata di Dettifoss, una vera forza della natura e la bella cascata di Hafragilsfoss, inserita nel tratto più spettacolare dello Jökulsárgljúfur. Una volta tornati sulla Ring Road si imbocca la strada che segue la sponda opposta del canyon da dove si ammira Dettifoss da una diversa prospettiva e soprattutto si visita la bellissima valle di Vesturdalur, dove le bizzarre formazioni basaltiche di Hljóðaklettar sono l‘attrazione principale. Quindi, in prossimità della fine dello Jökulsárgljúfur, si trova il grandioso canyon di Ásbyrgi, rifugio degli dei, luogo carico di leggende che gli stessi. Rientro a Húsavík e pernottamento.

7° giorno: Goðafoss, valle rurale di Bárðardalur, Aldeyjarfoss, Þeistareykir
Prima colazione in albergo.
Partenza in direzione sud fino a Goðafoss, scenografica cascata di forma semicircolare superata la quale si entra nella valle rurale di Bárðardalur. Si attraversa la valle per raggiungere le selvagge highlands, dove si ammirano le meno conosciute ma più belle cascate d’Islanda, Aldeyjarfoss. Di ritorno sulla Ring Road, tappa imperdibile alla magnifica area geotermale di Þeistareykir, con l'impressionante tunnel di lava che si raggiunge a piedi. Se il tempo lo permette si devia per la verde valle di Laxárdalur con le casette dal tetto in torba di Grenjaðarstaður. Ritorno e pernottamento a Húsavík.

8° giorno: Husavik, Reykjavík
Prima colazione in albergo.
Al mattino, lasciata la città di Husavik si arriva ad Akureyri, nel magnifico fiordo Eyjafjörður, dove si trova un interessante giardino botanico. Si prosegue in direzione ovest attraversando il passo di Öxnadalsheiði fino a Varmahlíð, nei cui dintorni si visita Glaumbær, la più caratteristica fattoria dal tetto in torba, e Víðimýrarkirkja, una graziosa chiesetta nera. Giunti in prossimità di Bifröst, ci si arrampica per una passeggiata sul cratere vulcanico di Grábrók. Al termine si prosegue per Reykjavík, dopo aver attraversato il tunnel sottomarino del Hvalfjörður. Pernottamento in posizione centrale.

9° giorno: Reykjavík
Prima colazione in albergo.
In tempo utile trasferimento all'aeroporto e partenza per il rientro in Italia.

Sistemazione selezionate in tour
alberghi 3* e guesthouse nelle zone più remote.

Post it

• dal 15 giugno 2020, all'arrivo in Islanda, bisognerà sottoporsi ad un test PCR naso faringeo (tampone) il cui risultato sarà comunicato nella stessa giornata entro le 17 o al massimo in 24 ore. Il test è gratuito fino al 30 giugno, dal 1° luglio a pagamento a carico del viaggiatore per l'importo di 9.000 ISK (circa 60 euro). I minori nati dopo il 2005 sono esenti dal test. In caso di positività viene imposta la quarantena di 14 giorni. Si prega di prendere visione dei dettagli su passengerinfo. E' possibile anche stipulare una apposita assicurazione dall'Italia per ogni evenienza.
• In caso si volesse partecipare all'escursione facoltativa ad Askja, quella prevista dal programma con l'avvistamento delle balene ed un bagno presso le terme GeoSea, potrà essere effettuata nel pomeriggio del 7° giorno.
• Il programma potrà subire modifiche in particolare nei giorni 4°, 5°, 6° e 7° nell'eventualità di condizioni meteorologiche avverse.
• Grazie alla corrente del Golfo, l’Islanda gode di un clima marittimo temperato; fresco d’estate e abbastanza mite in inverno. Il tempo tuttavia è molto variabile e i viaggiatori devono essere preparati agli imprevisti e portare con sé lana leggera, un maglione o un cardigan, un piumino impermeabile e scarpe da escursione.

VIAGGIO DI 9 GIORNI/8 NOTTI - MINIMO 8, MASSIMO 12 PARTECIPANTI - SOLO SERVIZI A TERRA

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola
25/07/20 - 22/08/20 1680 550

ESCURSIONE FACOLTATIVA AD ASKJA: 150€ per persona

RIDUZIONE PER PERSONA:
- minimo 9 partecipanti 150€
- minimo 11 partecipanti 300€

La quota comprende

- trasferimento in arrivo e partenza dall'aeroporto di Keflavik
- sistemazione in hotel e guesthouse 8 notti in camera doppia con bagno privato e prima colazione
- tour privato con mezzo adeguato al numero di partecipanti incluso di pedaggi e carburante
- guida/autista in lingua italiana per tutta la durata del viaggio
- ingressi alle aree naturali e materiali informativo
- assicurazione medica-bagaglio basic Intermundial
- kit da viaggio

I commenti sono chiusi

Restiamo in contatto!Completa il form e riceverai, una volta al mese, le nostre proposte di viaggio.
Scarica il nostro catalogo 2020

Le nostre migliori proposte impaginate in bellissimo pdf stampabile.

Scarica il catalogo in PDF