Ecuador, Itinerario Classico

DURATA: 8 giorni / 7 notti

TIPOLOGIA: tour individuale a partenze giornaliere garantite con minimo 2 partecipanti

CODICE ITINERARIO: 9125

1° giorno: Quito
Arrivo a Quito, capitale dell’Ecuador, e incontro con il personale locale per il trasferimento in hotel. Tempo libero a disposizione. Pernottamento.

2° giorno: Quito
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Partenza per la visita alla città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia da Piazza dell’Indipendenza sulla quale si affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con la veduta panoramica della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita allo spazio architettonico “La Capilla del Hombre” di Oswaldo Guyasamin. Figlio di padre indigeno e madre meticcia, dimostrò la sua attitudine per l’arte fin dalla tenera età. Pur essendo ostacolato dal padre, riuscì ad entrare alla scuola delle Belle Arti di Quito e a realizzare la sua prima esposizione a soli 23 anni. Lungo la sua preziosa e apprezzata carriera, divenne amico di Pablo Neruda, Fidel Castro, Gabriel Garcia Marquez, Rigoberta Menchù e Danielle e François Mitterand. L’opera umanistica dell’artista, riconosciuta come “espressionistica” riflette il dolore e la miseria che sopporta la maggior parte dell'umanità e denuncia la violenza che ha dovuto vivere l'uomo nel XX secolo segnato da guerre mondiali, guerre civili, genocidi, campi di concentramento, dittature e torture. Cena libera e pernottamento.

3° giorno: Quito - Mitad del Mundo - Otavalo - Quito
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Partenza verso nord attraverso il bellissimo paesaggio incorniciato di alte montagne e vulcani. Arrivo al Monumento della Metà del Mondo di Quitsato a Latitudine 0’00’00 che traccia la linea equatoriale; incontro con la guida specialistica locale per la spiegazione sul funzionamento dell’orologio solare. Al termine proseguimento verso il coloratissimo mercato indigeno di Otavalo che nei giorni di mercoledì e sabato invade tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Ad Otavalo si potrà apprezzare l’artigianato locale e ammirare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita al
villaggio Peguche, famoso per i suoi tessitori e per le botteghe di strumenti a fiato; proseguimento per Cotacachi, pittoresca città nota per l’elaborazione di svariati articoli in pelle. Rientro a Quito nel tardo pomeriggio. Cena libera e pernottamento.

4° giorno: Quito - Cotopaxi - Baños - Riobamba
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Dopo la prima colazione si lascia Quito in direzione di Baños, percorrendo il tratto sud della Panamericana, nota in questo tratto con il nome di “Avenida de los Volcanes”, per via delle impressionanti cime che ne caratterizzano il panorama. Se il clima è favorevole ed il cielo è limpido sarà possibile ammirare la maestosità del Vulcano Cotopaxi, che si staglia all’orizzonte come sfondo di questo selvatico paesaggio. Proseguimento per Baños, piccola e accogliente località nota per i suoi bei paesaggi, cascate e acque termali che si trova a metà strada tra le Ande e l’Amazzonia. Si oltrepassa Baños per arrivare al Canyon del fiume Pastaza dove inizia la “Via delle Cascate”, dove si trovano le Cascata della Vergine, Manto della sposa, Machay e Calderone del diavolo, circondate da una vegetazione lussureggiante. Ritorno a Baños e visita del paese. Nel pomeriggio proseguimento per Riobamba passando ai piedi del Vulcano Chimborazo, il più alto dell'Ecuador. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

5° giorno: Riobamba - Ingapirca - Cuenca
Prima colazione in hotel. Pranzo al sacco. Cena libera
Partenza per Cuenca. Lungo il tragitto si potrà ammirare la veduta panoramica della comunità di Colta, caratterizzata dalle terrazze naturali coltivate secondo gli antichi sistemi pre-colombiani. Proseguimento per Alausi, dalla cui stazione ha inizio il tragitto del treno denominato "Nariz del Diablo". La comunità di Alausì è riconoscibile per i cappelli e le gonne con cui vestono le signore, i cui dettagli servono spesso a indicare lo stato sociale (nubile, coniugata, etc...) di chi le indossa. Da qui avrà inizio il tragitto piú emozionate del viaggio: il trenino percorrerà lo spettacolare tratto a zigzag che attraversa la Nariz del Diablo, per poi risalire ad Alausí. Proseguimento per Ingapirca, principale testimonianza Inka presente in
Ecuador; visita del piccolo sito archeologico e proseguimento per Cuenca. Durante questo percorso sarà offerto il pranzo al sacco. All’arrivo sistemazione presso l’hotel, cena libera e pernottamento.

6° giorno: Cuenca
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Visita della splendida città coloniale di Cuenca (dichiarata dall’Unesco Patrimonio Culturale dell’Umanità). Famosa per la sua arte religiosa ed i suoi ricchi musei, è caratterizzata da ciottolati, piazze molto animate, balconi in ferro battuto e giardini fioriti. Visita del Museo della Banca Centrale che include collezioni permanenti di archeologia, etnografia, arte coloniale e repubblicana, così come antiche immagini fotografiche di Cuenca. Al termine si prosegue verso il Convento dell’Ordine dell’Immacolata Concezione il cui Chiostro, costruito tra il 1682 e il 1729, è stato recentemente restaurato e conserva un’insolita collezione di arte religiosa. Pranzo libero e nel pomeriggio visita ad un’azienda di esportazione di paglia. Cena libera e pernottamento.

7° giorno: Cuenca - Guayaquil
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Proseguimento in direzione di Guayaquil (250 Km – 4 ore c.ca) attraversando lo spettacolare Parco Nazionale del Cajas, che con le suoi oltre 230 specchi d’acqua, tra piccoli laghi e lagune di varie dimensioni, offre un paesaggio davvero magico. Questo tragitto, che scende da 4000 mt di altitudine sino al livello del mare, consente di apprezzare la varietà di paesaggi che si susseguono con i loro diversi ambienti, che cambiano mano a mano che la strada scende dalle zone del paramo sino alla costa tropicale, attraversando piantagioni di banane e di cacao. Arrivo a Guayaquil, cena libera e pernottamento.

8° giorno: Guayaquil
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.

Sistemazioni selezionate in tour o similare - categoria 4* / 5*
Quito, hotel Quito
Riobamba, hotel Abraspungo
Cuenca, hotel Carvallo
Guayaquil, hotel Oro Verde

POSSIBILE ESTENSIONE CROCIERA ALLE ISOLE GALAPAGOS

> CROCIERA SULLA M/V GALAPAGOS LEGEND in partenza il LUNEDÌ
8° giorno, lunedì: Guayaquil - Baltra - Santa Cruz
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena a bordo
Trasferimento all'aeroporto di Guayaquil in tempo utile per il volo su Baltra. Accoglienza dei passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre naturalistiche e trasferimento in bus al porto per l’imbarco sulla M/V Galapagos Legend.
Dopo il pranzo sbarco asciutto a Santa Cruz. Un percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili possono pesare tra i 250 e i 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro ambiente, è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse specie di uccelli tra cui fringuelli di terra e uccelli pigliamosche.
Difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata

9° giorno, martedì: El Barranco - Passo del Principe Felipe (Genovesa) - Baia Darwin
Pensione completa a bordo
Sarete meravigliati dalla varietà di vita marina che utilizza le fessure delle scogliere di lava per il riparo. Nei pressi dello sbarco si scorgeranno uccelli tropicali dal becco rosso e si potrà osservare una piccola colonia di foche attraversando la baia disseminata di nidi. Si sale su una ripida scalinata che inizia sulle rocce; il percorso si snoda attraverso una colonia di uccelli marini pieno di Nazca e sule dai piedi rossi. Nel pianoro il sentiero prosegue verso l'interno che consente di vedere più colonie di nidificazione nel sottobosco di Palo Santo. Verso la fine del percorso, su una pianura di lava rocciosa, si potrà osservare il volo degli uccelli delle tempeste. Se si è fortunati, si potrà intravedere anche il Gufo delle palude.
Difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: roccioso - lava
Durata: camminata di 45 minuti
Nel pomeriggio sbarco su una piccola spiaggia di sabbia e di corallo. Un breve sentiero si dirige a ovest lungo una laguna di mare e poi su una collina rocciosa che porta ad un punto panoramico che domina la scogliera e la baia di Darwin. Lungo il sentiero, nei pressi della laguna di mare, i visitatori potranno vedere coppie di gabbiani coda di rondine, gabbiani e aironi della lava. Il sentiero prosegue attraverso boschi di alberi palo santo, di cactus opuntia e Saltbushes, dette “cespuglio di sale” abitate da fregate e sule dai piedi rossi (si stima che più di 200.000 vivano negli alberi e cespugli dell’Isola di Genovesa).
Difficoltà: moderata
Tipo di terreno: sabbia e lava
Durata: camminata di 2 ore e 30 minuti

10° giorno, mercoledì: Cerro Dragon - Isola di Santa Fe
Pensione completa a bordo
Sbarco asciutto. Si percorre la zona costeggiando una laguna salmastra dove si potranno osservare bellissimi fenicotteri. Il sentiero attraversa una caratteristica zona arida con scarsa vegetazione fino a Dragon Hill, un importante luogo di nidificazione delle iguane terrestri endemiche, da cui si gode una splendida vista sulle isole. La foresta è la patria di tordi, fringuelli di Darwin, parulidi gialli e colombe delle Galapagos.
Nel pomeriggio sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia bianca, circondata da una grande colonia di leoni marini; si camminerà in un bosco di cactus endemico alla ricerca dell’iguana di terra di Santa Fe, la più grande e chiara dell'isola. Questa isola è sede di molte specie endemiche, tra cui la poiana, il serpente, i ratti, diversi tipi di fringuelli e una delle quattro specie di tordi delle Galapagos. Snorkelling in acque profonde.
Livello di difficoltà: intermedia
Tipo di terreno: roccioso
Durata: camminata di 90 minuti - 1 ora di snorkelling in acque profonde

11° giorno, giovedì: Isola Mosquera - Baltra
Pensione completa a bordo
Sbarco in acqua. L’isoletta di Mosquera si trova tra Nord Seymour e Baltra. Si tratta di un’isoletta di sabbia abitata da una grande colonia di leoni marini. È anche un luogo eccellente per osservare uccelli costieri tra cui aironi e gabbiano della lava. Sull’isola non vi è alcun sentiero o strada e i visitatori possono esplorarla con una certa libertà. In alcuni punti dell’isola cresce la Sesuviumportulacastrum.
Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: sabbioso
Durata: camminata di 90 minuti e snorkelling
Al termine della visita, sbarco e trasferimento all'aeroporto per il volo di riento in Italia.

> CROCIERA SULLA M/Y CORAL I e CORAL II in partenza la DOMENICA
8° giorno, domenica: Guayaquil - Baltra - Santa Cruz
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena a bordo
Trasferimento all'aeroporto di Guayaquil in tempo utile per il volo su Baltra. Accoglienza dei passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre naturalistiche e trasferimento in bus al porto per l’imbarco sulla M/Y Coral. Dopo il pranzo a bordo sbarco a Santa Cruz. Visita dell centro in cui si realizzano programmi di riproduzione delle tartarughe giganti delle Galapagos, centro che testimonia l’impegno a tutela del fragile ecosistema delle Isole. Qui ha vissuto il famoso esemplare di tartaruga gigante chiamato “il Solitario George” (ultimo superstite della sua specie). Inoltre, si potrà ammirare una foresta di cactus Opuntia, fringuelli di Darwin e altri uccelli terrestri. Charles Darwin Station conduce anche programmi di educazione ambientale per le comunità, le scuole delle isole ed anche per i turisti che visitano l'arcipelago.
Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: pianeggiante
Durata: camminata di 90 minuti

9° giorno, lunedì: Cerro Dragon - Isola Bartolomé
Pensione completa a bordo
Sbarco asciutto. Si percorre la zona costeggiando una laguna salmastra dove si potranno osservare bellissimi fenicotteri. Il sentiero attraversa una caratteristica zona arida con scarsa vegetazione fino a Dragon Hill, un importante luogo di nidificazione delle iguane terrestri endemiche, da cui si gode una splendida vista sulle isole. La foresta è la patria di tordi, fringuelli di Darwin, parulidi gialli e colombe delle Galapagos.
Difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: roccioso
Durata: camminata di 2 ore
Nel pomeriggio sbarco asciutto a Isola Bartolomé. Si incontra un affascinante paesaggio lunare costituito da vari vulcani – colate e zampilli di lava e cenere. Si prosegue verso la cima per godere di una vista mozzafiato sulle isole circostanti e del famoso Pinnacle Rock. Si potranno scorgere iguane marine, lucertole della lava e sule dai piedi azzurri. Opportunità per fare snorkelling, vedere e forse nuotare con i pinguini Galapagos, tartarughe marine, lo squalo della pinna bianca ed una grande varietà di pesci colorati. Per molti visitatori, questa può rivelarsi la migliore delle esperienze di snorkelling. Qui l'acqua è generalmente chiara e ricca di vita marina. Per la sua posizione geografica, la mancanza di vegetazione è una conseguenza evidente. In questa zona troviamo le “piante pioniere” - così chiamate per essere state le prime a stabilire le radici: il Tiquilianesiotica (endemica dell'isola) e la Chamaesyce (nota come “tappeto di sabbia”), cactus lava e arbusti Scalesia. Dietro la spiaggia si trovano dune ricoperte da mangrovie.
Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: sentiero di gradini (370 circa)
Durata: camminata di 90 minuti / 1 ora di snorkelling

10° giorno, martedì: Isola Rábida
Pensione completa a bordo
Sbarco bagnato. La spiaggia di formazione vulcanica è di colore rosso scuro e frequentata da otarie. È considerato il centro geografico delle Galapagos poiché ha la maggior varietà di
rocce vulcaniche delle isole. Da luglio a settembre è un buon periodo per osservare la nidificazione dei pellicani marroni tra gli arbusti salati. Si possono osservare anche i “piqueros” e 9 specie di fringuelli di Darwin.
Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: sabbioso / pianeggiante
Durata: camminata di 90 minuti - 1 ora di snorkelling - 1 ora in barca
Al pomeriggio visita alla Grotta dei pirati e a Spiaggia Espumilla. Dietro la spiaggia, si trovano due piccoli stagni dove sostano piccoli fenicotteri e le iguane prendono il sole; si osservano uccelli costieri come fringuelli di Darwin, tordi, gabbiani, ecc. nel caratteristico paesaggio di mangrovia rosse e nere. In questa spiaggia nidificano le tartarughe marine delle Galapagos. Una tartaruga può deporre le uova 3 o 4 volte a stagione, con una media di 70 uova. In questo sito paradisiaco, troveremo anche i resti di chiatte (barges in inglese) che
sono state affondate durante la Seconda Guerra Mondiale, quando la Marina degli Stati Uniti aveva base a Baltra Island. La popolazione del luogo ha poi modificato la parola chiatte a “Bachas”, da cui prende il nome.
Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: sabbioso
Durata: camminata di 1 ora - 1 ora di snorkelling - relax in spiaggia

11° giorno, mercoledì: Caletta Tortuga Negra
Pensione completa a bordo
Si raggiunge la riva nord di Santa Cruz (raggiungibile solo via mare) dove è possibile vedere quattro specie di mangrovie nella laguna e osservare le tartarughe nuotare a pelo d’acqua,  pesci, razze e piccoli squali nei loro classici girotondi; qualche squalo di barriera dalla testa bianca sotto la barca, gli uccelli marini, tra cui pellicani, aironi e garzette. Questa caletta è stato dichiarata "Santuario delle Tartarughe".
Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: escursione in gommone
Durata: 1 ora
Al termine rientro al porto e trasferimento all'aeroporto di Baltra in tempo utile per il volo di rientro in Italia

Post it

  • Il visto d'ingresso non è necessario per soggiorni inferiori ai 90 giorni. E' necessario invece il passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento dell'entrata nel paese.
  • Sono possibili estensioni crociera alle Galapagos con partenze in giorni diversi e itinerari differenti da quelli indicati. Quotazioni su richiesta

Viaggio di 9 giorni / 8 notti - minimo 2 partecipanti - SOLO SERVIZI A TERRA

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola Notte extra per persona
dal 10/01/18 al 28/02/18 2055 365
dal 01/03/18 al 31/03/18 2105 365
dal 01/04/18 al 05/05/18 2170 365
dal 06/05/18 al 20/06/18 2105 365
dal 21/06/18 al 10/07/18 2140 365
dal 11/07/18 al 09/09/18 2170 365
dal 10/09/18 al 31/10/18 2105 365
dal 01/11/18 al 10/12/18 2055 365

Supplemento guida in italiano minimo 2 partecipanti € 205 a persona

SUPPLEMENTI ESTENSIONE CROCIERA ALLE ISOLE GALAPAGOS
> M/Y Coral I o II in partenza la domenica, ponte Sea, cabina Standard Plus € 2680.00 per persona
> M/V Galapagos Legend in partenza il lunedì, ponte Sea, cabina Standard Plus € 2740.00 per persona
**sono possibili sistemazioni su altri ponti e in altre categorie di cabina; quotazione su richiesta

La quota TOUR comprende

  • trasferimenti da/per gli aeroporti e in tour con mezzi privati dotati di aria condizionata
  • sistemazione negli hotel selezionati o similari con trattamento di pernottamento e prima colazione
  • guida bilingue inglese/spagnolo durante tutto il tour
  • visite ed ingressi come da programma
  • assicurazione medico / bagaglio Ami Filodiretto (massimale 10000€)
  • kit da viaggio

La quota ESTENSIONE CROCIERA comprende

  • Crociera delle Isole Galapagos condivisa con altri passeggeri.
  • Sistemazione in cabina doppia con aria condizionata e servizi privati, ponti esterni per osservazione di flora e fauna, confortevoli zone coperte con finestre panoramiche e aria condizionata.
  • Tutti i pasti a bordo i cocktail di benvenuto e di arrivederci, il barbecue, caffetteria / thè 24 ore su 24.
  • Due escursioni giornaliere (in gommone) alle isole previste con guide multilingue inglese-spagnolo (italiano su richiesta e secondo disponibilità).
  • Spiegazioni giornaliere, lezioni e attività a bordo. Attività facoltative (a pagamento) di diving, snorkeling, kayak e tour di immersioni subacquee.
  • Gestione dei bagagli, trasferimenti e gestione operativa per l’imbarco sulla nave.
  • Biglietto aereo Guayaquil/Baltra/Guayaquil incluse tasse
  • Tassa Parco Nazionale Galapagos
  • CGG Migration Control Card

I commenti sono chiusi