BULGARIA – SPECIALE UBUNTU 27 APRILE 2020

DURATA: 8 giorni / 7notti

TIPOLOGIA: SPECIALE UBUNTU, PARTENZA GARANTITA CON MINIMO 20 PARTECIPANTI - ACCOMPAGNATORE DALL'ITALIA

CODICE ITINERARIO: 16183

1° giorno, lunedì 27 aprile: Venezia – Varna (via Vienna)
Pranzo in ristorante. Cena in hotel
Arrivo del gruppo all'aeroporto di Varna e incontro con la guida locale in lingua italiana per il trasferimento in hotel, durante il quale ci si farà una prima impressione della città capitale del Mar Nero. Pomeriggio libero in centro città. Cena e pernottamento.

2° giorno, martedì 28 aprile: Varna
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante. Cena in ristorante con spettacolo
Dedichiamo l'intera giornata alla visita di Varna, l'antica Odessos fondata da coloni Milesi nel 580 a.C., divenuta poi provincia Romana: a questa fase risale il più importante monumento termale in Bulgaria, riportato alla luce da una missione archeologica italo-bulgara. Visita delle Terme Romane, della cattedrale della Dormizione di Maria, della Necropoli di Varna e della famosa foresta pietrificata “Pobiti Kamani”. Cena in ristorante nel centro città con spettacolo folkloristico e degustazione di vini locali. Rientro in hotel e pernottamento.

3° giorno, mercoledì 29 aprile: Monastero Aladzha - Madara - Sveshtari - Ruse
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante. Cena in floating restaurant sul Danubio
La mattina si parte per il Monastero Aladja, situato nelle immediate vicinanze di Varna. Ammantato da leggende su grandi tesori nascosti, il monastero fu fondato intorno al 13° secolo e abitato da monaci eremiti. E’ situato in un bellissimo bosco lussureggiante che ospita una chiesa, una cappella più piccola, celle monastiche e un piccolo museo, il tutto scolpito nella roccia calcarea su due livelli in un’altezza di quasi 40 metri. Il nome del monastero, Aladzha, significa “multi-color” in turco, ed è molto probabilmente collegato ai colori vivaci dei suoi dipinti murali all’epoca della loro realizzazione. La prossima destinazione è il sito montuoso di Madara, dove si trovano alcune grotte con tracce di vita preistorica ed un grande rilievo scolpito nella roccia con l'immagine di un cavaliere che trafigge un leone, risalente all'epoca del primo Regno bulgaro (VIII sec. d.C.). Nelle immediate vicinanze si trovano i resti di una fortezza del V sec. d.C. e di un villaggio medievale. Partenza per Sveshtari e la riserva archeologica Sborianovo con le sue 3 tombe. Scoperta nel 1982 nei pressi del villaggio di Sveshtari, la tomba tracia del III secolo a.C. riflette i principi strutturali e fondamentali degli edifici di culto traci. La decorazione architettonica della tomba è considerata unica, con cariatidi policrome per metà umane e per metà vegetali. Prosecuzione lungo il fiume Danubio, confine fra Tracia e Dacia, dove furono fondati alcuni scali portuali tra cui Ruse, il principale porto bulgaro, città romana fondata da Traiano come sede della flotta danubiana. Il dominio turco ha cancellato le tracce del passato: domina la città moderna il ponte dell'amicizia, a due piani, costruito nel 1954 da architetti bulgari, romeni e russi.

4° giorno, giovedì 30 aprile: Ruse - Monasteri di Ivanovo - Arbanassi - Veliko Tarnovo
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in ristorante
Al mattino visitiamo i monasteri e le chiese rupestri di Ivanovo (a 20 km da Ruse), sorti nel XIV e XV secolo. Interi complessi di grotte furono scelti come dimora da monaci e vennero abbelliti con dipinti; dal 1983 le chiese rupestri sono entrate a far parte del patrimonio culturale dell’umanità censito dall’Unesco. Partiamo quindi in direzione di Arbanassi dove visitiamo la famosa Chiesa della Natività e la casa museo Konstantseliev. Nel pomeriggio arriviamo a Veliko Tarnovo, città arroccata sul costone roccioso modellato dal fiume Jantra, con architettura tipicamente orientale: visitiamo la Collina degli Tsar, la cittadella con mura merlate a strapiombo sul fiume Jantra, all'interno della quale si trova la Fortezza Tsaravets - l'emblema di Veliko Tarnovo - decorata con moderni affreschi a tema storico e la Chiesa di S. Pietro e Paolo ricostruita nelle sue originarie forme trecentesche. Cena e pernottamento.

5° giorno, venerdì 01 maggio: Veliko Tarnovo - Shipka - Kazanlak – Plovdiv
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in ristorante
Partenza per Kazanlak, soprannominata "la capitale" della Valle delle Rose e Tracia Kings. La natura ha scelto i colori più belli della sua ricca tavolozza per creare la Valle bulgara delle rose, unica nella sua bellezza e opulenza, conosciuta in tutto il mondo. Visitiamo la tomba Tracia, patrimonio UNESCO, e la casa della Rosa. Sosta quindi lungo la strada, per visitare la Chiesa russa di Shipka, costruita nel 1902 in ricordo della guerra russo-turca che liberò i bulgari dal dominio ottomano. Si prosegue fino a Plovdiv, la seconda città della Bulgaria, antica capitale della tribù tracia. Battezzata Filippopolis da Filippo II di Macedonia, capitale della Tracia romana durante il regno di Marco Aurelio con il nome di Trimontium, Plovdiv conserva imponenti resti quali la cinta muraria e la porta, il teatro e l’anfiteatro, oltre al caratteristico impianto della città ottomana, con l'antica moschea dei secoli XV-XVI. Nel pomeriggio visitiamo la Città Vecchia, quasi un museo all’aperto sull’architettura del Rinascimento bulgaro: il museo Etnografico, la chiesa St Konstantin & Elena, l’antico Teatro Romano, La Moschea Dzhumaya e il Museo Trakart. Cena e pernottamento.

6° giorno, sabato 02 maggio: Plovdiv – Monastero di Rila - Sofia
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante a base di pesce. Cena in ristorante
Partenza per il più famoso monastero della Bulgaria a Rila, incastonato in uno straordinario paesaggio montuoso con cime oltre i 2000 metri, di origine bizantina ma più volte ricostruito in seguito ad incendi. Sopravvissuto alla complicata storia del paese, il monastero continua a stupire i visitatori con le forme pure e armoniche del suo colonnato e gli archi decorati con degli affreschi e intagli nel legno. Alcuni dei migliori artisti bulgari crearono qui i loro capolavori: l’iconostasi d’oro, la croce a faccia doppia intagliata dal monaco Rafaello, La Torre di Hrelyo. Nel pomeriggio partenza per Sofia. Tour panoramico nella città che “cresce ma non invecchia”, come dice il suo motto. Tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento.

7° giorno, domenica 03 maggio: Sofia – Chiesa di Boyana – Sofia
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in ristorante
Dedichiamo l'intera giornata alla visita della capitale Bulgara. Facciamo un giro nel centro della città, visitando la Cattedrale Alexander Nevski con le sue quattro cupole d’oro, la chiesa Santa Sofia, la chiesa russa San Nikola, il Teatro nazionale con la sua architettura neoclassica, l’ex Palazzo reale, la Rotonda di San Giorgio del quarto secolo D.C., la Statua di Sofia, la Moschea Banya Bashi e i resti Romani. Nel pomeriggio proseguiamo per la montagna Vitosha dove visiteremo la Chiesa di Bojana, considerata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. All’interno sono presenti splendidi affreschi duecenteschi, tra i più interessanti dell'arte medievale dell'Europa orientale. Visita del Museo Nazionale con la sua ricca collezione di reperti dall'età antica ai giorni nostri, compresi tesori d'oro e d'argento, ceramiche e vestigia ottocentesche del rinascimento bulgaro come costumi tradizionali, tappeti e arredi. Cena e pernottamento.

8° giorno, lunedì 04 maggio: Sofia – Venezia (via Vienna)
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante
Visitiamo il nuovo museo della Storia di Sofia, situato nello splendido edificio dei bagni minerali centrali del recente passato. Continuiamo con la visita del più grande mercato alimentare coperto “Centralni Hali” di fronte al museo. Qui avremo tempo di acquistare cibi interessanti sia dalla Bulgaria che da tutti i Balcani. Segue una pausa pranzo in uno dei ristoranti iconici nel centro di Sofia- “Staria Chinar”. Dopo pranzo visita del Monastero di Kremikovtsi che si trova su una collina a 4 chilometri dall'ex villaggio di Kremikovtsi, ora un quartiere periferico di Sofia. Il monastero fu fondato durante il secondo impero bulgaro, forse a metà del XIV secolo per ordine dello zar Ivan Alexander (1331-1371 ca.).
Trasferimento quindi all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia

Voli di linea Austrian Airlines via Vienna da Venezia Marco Polo

Volo Tratta Orario Partenza Orario Arrivo
OS 528 Venezia Marco Polo - Vienna 07:25 08:30
OS 763 Vienna - Varna 10:00 12:45
OS 798 Sofia - Vienna 18:35 19:15
OS 527 Vienna - Venezia Marco Polo 20:20 21:25

Sistemazioni selezionate in tour (o similari) – cat. 4*
Varna, Rossiyn Dimyat oppure Golden Tulip
Ruse, Hotel Riga oppure Anna Palace
Veliko Turnovo, Hotel Asenevtsi oppure Meridian Bolyarski
Plovdiv, Hotel Imperial oppure Ramada Trimontium
Sofia, Hotel Coop oppure Ramada Princess

Viaggio di 8 giorni / 7 notti - voli Austrian Airlines - hotel categoria 4* - minimo 20 partecipanti

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola Notte extra per persona
27/04/20 1370 195 160

La quota comprende

  • voli di linea Austrian Airlines da/su Venezia via Vienna in classe economica
  • accompagnatore dall'Italia
  • sistemazione negli hotel indicati o similari con trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo
  • trasferimenti da/per l’aeroporto e in tour con pullman GT dotato di aria condizionata
  • visite e ingressi come da programma con guida/accompagnatore parlante italiano per tutta la durata del tour
  • assicurazione medico/bagaglio Intermundial Multiassistenza Basic (leggere attentamente massimali, termini e condizioni)
    kit da viaggio

I commenti sono chiusi