Birmania Autentica

DURATA: 10 giorni / 9 notti

TIPOLOGIA: tour di gruppo partenze a date fisse minimo 2 massimo 25 partecipanti, guida in lingua italiana. Possibili estensioni mare o Siem Reap.

CODICE ITINERARIO:16223

1° giorno: Yangon
Cena di benvenuto in ristorante locale.
Arrivo all'aeroporto e incontro con il personale locale, trasferimento in hotel (solo con autista in lingua inglese). Le camere sono a disposizione dalle ore 14:00. La città, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la più grande del Paese ed il più importante centro commerciale nonostante non sia più capitale dal 2006. Il passato coloniale ed il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico. Nel tardo pomeriggio incontro con la guida in lingua italiana e passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830. Si prosegue attraverso piccoli mercati fino all’imponente sede della Corte Suprema per poi arrivare sulla celebre Strand Road, dove si affaccia il maestoso Palazzo di Giustizia. Si prosegue attraverso la verdissima Bank Street per raggiungere la Sule Pagoda, simbolo della città costruito più di 2.000 anni fa. Dopo il tramonto ci si inoltra nella Chinatown della città, per ammirare il colorato tempio cinese Khen Hock Keong dove le statue dei draghi sorvegliano gli ingressi fra dense nuvole d’incenso e si curiosa tra le bancarelle nei pressi del tempio in un brulicante mix di colori, suoni e odori. Dopo cena rientro in hotel e pernottamento.
Nota: se gli operativi aerei non consentissero di arrivare in tempo per le visite, è possibile prevederle l'ultimo giorno di tour.

2° giorno: Yangon/Heho - Lago Inle (32 km – 1 ora di macchina)
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
Dopo la prima colazione, trasferimento all'aeroporto di Yangon per il volo per Heho. All'arrivo trasferimento al villaggio di Nyaung Shwe, ingresso al lago Inle. Il percorso, attraverso paesaggi bucolici, prevede la sosta per la visita al monastero di legno di Shweyanpyay, famoso per le sue incredibili sculture opera dei monaci ed alla fabbrica locale di carta ed ombrelli Shan. Una volta arrivati sulle rive del lago, imbarco a bordo di una lancia motorizzata privata per raggiungere il resort. La navigazione tra vari villaggi lacustri Intha e i loro incredibili giardini galleggianti (fatti con humus, erbe, giacinti d’acqua e terra, ancorati al fondo del lago grazie a pali di bambù) permette di ammirare lo stile unico dei pescatori locali famosi per remare con una sola gamba. Visita del Monastero di Nga Hpe Chaung e della sua collezione di antiche rappresentazioni Shan del Buddha. In passato questo tempio era noto per accogliere un gran numero di gatti, tanto che era chiamato "il tempio dei gatti". Si prosegue con la visita della Pagoda Phaung Daw Oo con le sue rappresentazioni  finemente decorate in oro. La giornata di visite termina con il villaggio di Inpawkhone, famose per la produzione artigianale tradizionale di sigari e sete pregiate. Rientro in hotel. Pernottamento.

3° giorno: Lago Inle - Indein
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
Giornata dedicata alla visita dei dintorni del Lago Inle. Al mattino visita del mercato sulle rive del lago - il mercato non si tiene i giorni di luna piena e di luna nuova -. Si tratta di un mercato itinerante, dove le varie etnie Shan, Kayah, Pa-O che popolano le colline circostanti si recano per vendere ed acquistare i prodotti locali. Nel pomeriggio giro in barca di circa un’ora per raggiungere, attraverso un piccolo canale, il villaggio di Indein sulla riva occidentale del Lago Inle. Una piacevole passeggiata attraverso il villaggio precede la salita verso la cima della collina, per visitare uno dei luoghi più suggestivi del lago: un complesso formato da centinaia di stupa ricoperti di muschio. Rientro nel tardo pomeriggio in hotel. Pernottamento.

4° giorno: Lago Inle-Pindaya-Kalaw (90km, c.a.3 ore)
Prima colazione in hotel, pranzo libero e cena in ristorante locale.
In mattinata partenza per Pindaya, tranquilla cittadina sulle rive del lago Botoloke, per la visita delle celebri grotte, un sito unico dove sono custodite di migliaia di raffigurazioni del Buddha. Segue una passeggiata nel villaggio per incontrare una famiglia locale di coltivatori di tè. Pindaya è famosa in tutto il Myanmar, per l'alta qualità del suo tè e per i suoi eccellenti prodotti a base di soia. Possibilità di assaporare un fresco infuso di tè e, a seconda della stagione, osservare l'essiccazione dei cracker di soia. Il viaggio prosegue per Kalaw, una piccola cittadina di montagna a 1300 metri di altitudine con un clima sempre gradevole, ragione per cui fu scelta come come presidio governativo dai britannici in epoca coloniale. La pace di questo luogo e la genuinità della popolazione rendono Kalaw una tappa speciale. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

5° giorno: Kalaw - Mandalay (274 km, c.a. 7 ore)
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
Con un pò di fortuna al mattino presto sarà possibile osservare diversi gruppi etnici delle montagne circostanti recarsi al mercato di Kalaw, per vendere i prodotti di loro produzione. Partenza per Mandalay percorrendo una strada che attraversa le colline dello Stato Shan nella sua parte più rurale e autentica. Arrivo a Mandalay, seconda città del Myanmar e una delle antiche capitali reali, spesso descritta come un luogo senza tempo e seducente. La città, sulle rive del fiume Irrawaddy è in piena espansione per le fiorenti attività commerciali, mantenendo però un cuore culturale con le tradizioni religiose, musicali, di danza e teatro. All'arrivo sistemazione in hotel. Pernottamento.

6° giorno: Mandalay - Amarapura
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
Al mattino si visita la pagoda Mahamuni con il suo veneratissimo Buddha interamente coperto di foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Si prosegue con le botteghe d’artigianato di Mandalay, famose per l’elevata qualità dei prodotti: sculture di legno, arazzi Kalaga, foglie d’oro. Interessante anche il mercato di Jade con la sua moltitudine di pietre preziose. Proseguimento per la Pagoda Kuthodaw, il più grande libro a cielo aperto al mondo: 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista. Visita dell’imponente monastero Shwenandaw (monastero d’oro), unica testimonianza rimasta del Palazzo Reale del XIX secolo e del monastero, celebre per le sculture in legno. La tappa successiva è Amarapura, penultima capitale reale del Myanmar. Amarapura significa "città dell’immortalità", qui si visita il monastero Mahagandayon, rinomato centro di studi monastici e religiosi dove vivono migliaia di giovani monaci. Proseguimento fino al leggendario Ponte U Bein, costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. E' il più lungo ponte in teak del mondo con una lunghezza di 1,2 km sul lago Taungthaman. Qui si gode di un'ineguagliabile atmosfera al tramonto, quando i raggi del sole colorano l’acqua e il paesaggio circostante. Ritorno a Mandalay e pernottamento.

7° giorno: Mandalay - Bagan (300 km, c.a. 5 ore)
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
Al mattino piacevole passeggiata lungo il maestoso Irrawaddy, per vedere il locale mercato di frutta e verdura esotica. Un luogo poco frequentato dal turismo di massa e quindi una opportunità per immergersi nella quotidianità locale. Partenza per Bagan, maestosa città e uno dei luoghi architettonici più belli dell'Asia con i suoi 4.000 tempi in mattoni rossi. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel. Pernottamento.

8° giorno: Bagan
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
La giornata è dedicata alla parte più antica di Bagan, la più vasta area archeologica del Myanmar. Visita della famosa Pagoda Shwezigon, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo e proseguimento con la visita del tempio di Ananda costruito in stile Mon, è considerato il più prezioso dell'area. All'interno del tempio si trovano quattro statue del Buddha che sorprendono il visitatore dando l'impressione di cambiare espressione a seconda dell’angolazione dalla quale si osservano. A seguire visita del Tempio di Gu Byaukgyi, riccamente affrescato, del Tempio di Manuha, costruito nel 1059 e del tempio di Nan Paya, uno dei più antichi della regione. Al termine sosta in due botteghe artigianali dove si realizzano le celebri lacche di Bagan e oggetti in legno. I mastri artigiani che lavorano qui utilizzano tecniche tradizionali tramandate da generazione in generazione, per dar vita a oggetti bellissimi e di grande pregio. Al tramonto, scivolando sul fiume a bordo di un' imbarcazione locale si gode dello spettacolo di luci e colori della giornata che volge al termine, sullo sfondo dei templi della piana di Bagan. Rientro in hotel. Pernottamento.
Facoltativo da Ottobre a Marzo all'alba: giro in mongolfiera (40-50 minuti circa) per sorvolare la distesa di Bagan. Osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana è un'emozione senza paragoni.

9° giorno: Bagan/Yangon
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
In tempo utile trasferimento all'aeroporto per il volo per Yangon. All’arrivo visita della pagoda di Kyaukhtatgyi dove si trova una statua del Buddha lunga ben 72 metri. Sosta al Lago Reale situato nel parco di Kandawgyi, frequentato dagli abitanti della città specialmente alle prime luci dell’alba e al tramonto. Dalla riva del lago si ammira il Palazzo di Karaweik, replica dell’antico galeone reale. Al termine sistemazione in albergo (le camere sono disponibili dalle ore 14:00). Tempo a disposizione. Nel tardo pomeriggio visita alla Pagoda Shwedagon, il più grande sito religioso del Paese e simbolo del Myanmar. Vi si accede utilizzando le scale situate ad Est del tempio, ai piedi delle quali si trovano molti negozi di articoli religiosi dove potrete trovare vestiti, ciotole utilizzate dai monaci per fare l’elemosina, incenso e altri oggetti unici legati alla religione buddista. Rientro in hotel. Pernottamento.

10° giorno: Yangon
Prima colazione in hotel.
Tempo a disposizione (le camere devono essere lasciate libere entro le ore 12:00). In tempo utile trasferimento all'aeroporto per il volo di rientro.

 

ESTENSIONE MARE FACOLTATIVA A NGAPALI
10° giorno: Yangon/Thandwe - Ngapali
Prima colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
Trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo su Thandwe per il soggiorno mare a Ngapali. Trasferimento nel resort di mare prescelto e sistemazione nelle camere riservate (a disposizione dalle ore 14:00). Resto della giornata a disposizione.

11°- 13 giorno: Il prezzo lievita, ma cNgapali
Prima colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
Giornate a disposizione per tempo libero e relax. Pernottamento.

14° giorno: Ngapali - Thandwe/Yangon/Italia
Prima colazione in hotel.
Trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. (tratta Thandwe/Yangon compresa nella quota dell'estensione).

 

ESTENSIONE FACOLTATIVA A SIEM REAP
10° giorno: Yangon/Bangkok/Siem Reap
Prima colazione in hotel, pranzo e cena liberi
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo per la Cambogia. All'arrivo in aeroporto, accoglienza da parte della vostra guida e trasferimento (privato) presso l'hotel selezionato, le camere saranno disponibili dopo le ore 14:00. Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.

11° giorno: Angkor Wat, Banteay Srei, Ta Prohm
Pensione completa
Intera giornata dedicata alla visita del sito più rinomato del paese: Angkor Wat. Rimarrete esterrefatti dinnanzi alle dimensioni della costruzione, l’opera impressiona non solo per la sua struttura, ma anche per la miriade di dettagli tutti da scoprire. La visita terminerà con una tappa presso Ta Phrom, tempio letteralmente inghiottito dalla foresta! Si prosegue per Banteay Srei, la "cittadella delle donne", rinomata non per la sua grandezza ma per la sua eleganza. Rientro in hotel. Pernottamento.

12° giorno: Preah Khan, Neak Pean, Chau Say Tevoda, Angkor Thom
Pensione completa con cena in ristorante locale e spettacolo di danze "Apsara"
La giornata di visite comincia con la parte nord di Angkor. Il tempio di Preah Khan, fatto edificare da Jayavarman VII nel 1191, il tempio Neak Pean, che sorge sulla cima di un'isolotto e si dice rappresenti simbolicamente Anavatapta, il lago sacro e mitico dell’Himalaya,venerato in India per le proprietà curative delle sue acque. E ancora i templi di Thommanon e Chau Say Tevoda, costruiti sotto il regno di Suryavarman II nel XII secolo. Nel pomeriggio si percorre una strada costeggiata da imponenti alberi centenari fino ad una maestosa entrata in pietra: è l'ingresso di Angkor Thom, conosciuto come “la grande città”. Monumentali volti incisi nella pietra vi accoglieranno con un placido sorriso presso il Tempio Bayon, eretto nel XII – XIII secolo. Il tempio conta 54 torri quadrangolari raffiguranti 216 volti del Dio Avalokitesvara. Si prosegue fino al tempio Baphuon, risalente all’XI secolo e recentemente ristrutturato da architetti francesi, per ammirare la Terrazza degli Elefanti -un’area di 350 metri in passato designata per le cerimonie pubbliche-. Per concludere visita alla Terrazza del re Lebbroso, costruita nel XII secolo e decorata da elaborate sculture di Apsara. La giornata non può che terminare con la visita del Museo Nazionale di Angkor, che si concentra sulla maestosa eredità costituita dal complesso di templi. Le otto gallerie mostrano vari aspetti della religione buddista ed i vari templi del complesso di Angkor. Rientro in hotel. Pernottamento.

13° giorno: Siem Reap, Lago Tonle Sap, Siem Reap/Partenza
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante locale e cena libera.
Nella prima mattinata si raggiunge il villaggio galleggiante di Kompong Kleang, a circa 40 chilometri da Siem Reap. Le sue case su palafitta si riflettono sull’acqua e offrono uno spettacolo eccezionale. A seconda della stagione e del livello dell’acqua, il paesaggio sarà caratterizzato da slanciate palafitte, piane alluvionali o risaie e distese d’acqua a perdita d’occhio. Solo le imbarcazioni locali consentono di esplorare i canali alla volta del grande lago: sarà curioso scoprire come gli abitanti spostino le proprie case a seconda delle stagioni. Dopo pranzo ritorno a Siem Reap.Tempo libero per una visita al vecchio mercato. In tempo utile, trasferimento per l'aeroporto per il volo di rientro in Italia.
Alternativa per la stagione secca (da aprile fino a luglio):
In mattinata trasferimento al porto di Chong Khneas per prendere un'imbarcazione locale e scoprire la vita degli abitanti sul lago. Ritorno a Siem Reap verso la fine della mattinata. Tempo libero per una visita al vecchio mercato. In tempo utile, trasferimento per l'aeroporto per il volo di rientro in Italia.


Sistemazione alberghiera cat. Standard:

Yangon, Green Hill Hotel, camera deluIl prezzo lievita, ma cxe
Inle, Amata Garden Resort, camera deluxe vista montagna o lago
Kalaw, Dream Mountain Resort, camera deluxe
Mandalay, The Home Hotel, camera superior
Bagan, Bawgatheiddhi Hotel, camera superior
Ngapali facoltativo: Amata Resort
Siem Reap facoltativo: Tara Angkor Resort, superior room

Sistemazione alberghiera cat. Superior:
Yangon, Rose Garden Hotel, camera superior
Inle, Amata Garden Resort, camera royal deluxe vista montagna o lago
Kalaw, Dream Mountain Resort, camera deluxe
Mandalay, Eastern Palace Hotel, camera deluxe
Bagan, Amata Garden Resort, camera deluxe
Ngapali facoltativo: Sandoway Resort
Siem Reap facoltativo: Tara Angkor Resort, superior room

Post it

  • È necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data del viaggio in Myanmar. Il visto d'ingresso è a cura dell'organizzazione alla quale vanno inviate le scansioni del passaporto e di una foto tessera in jpg 3,5 cm x 4,5 cm. Il costo è di € 50,00 che sarà addebitato come supplemento alla quota del viaggio.
  • Le mance sono una consuetudine e sono richiesti 5€ al giorno per persona per guida e autista.
  • Questo tour fa parte del progetto ‘GO GREEN’: riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica, durante il tour i mezzi di trasporto saranno dotati di refill stations per l'acqua, e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio riutilizzabile.

La quota comprende

  • Voli interni tratta Yangon/Heho e Bagan/Yangon
  • I trasferimenti da/per gli aeroporti e in tour
  • I pernottamenti negli hotel indicati o similari, con trattamento come da programma
  • Le visite con auto o pullman con aria condizionata
  • Guide locali parlanti italiano
  • Gli ingressi ai siti archeologici
  • 1 bottiglia di alluminio per persona durante i giorni di viaggio, e refill station
  • Polizza assicurativa medico bagaglio Intermundial Multiassistenza basic (termini di polizza e condizioni nella sezione contatti)
  • Kit da viaggio incluso libro guida

I commenti sono chiusi

Restiamo in contatto!Completa il form e riceverai, una volta al mese, le nostre proposte di viaggio.