Armenia e Georgia – mar / ott ’18

DURATA: 10 giorni / 9 notti
TIPOLOGIA: partenze condivise a date fisse, garantite con minimo 2 partecipanti
GUIDE: in lingua italiana
SISTEMAZIONE: hotel 4*
ITINERARIO: Yerevan (5 notti) - Tbilisi (4 notti)

1° giorno: Yerevan
Arrivo a Yerevan, disbrigo delle formalità aeroportuali e trasferimento organizzato in albergo. Camere disponibili dalle ore 14:00. Sistemazione nelle camere riservate e tempo libero a disposizione. Pernottamento.

2° giorno: Yerevan, Etchmiadzin, Yerevan
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Al mattino visita del Complesso di Etchmiazdin, vero e proprio centro spirituale della chiesa apostolica armena, luogo in cui san Gregorio Illuminatore fece erigere la prima Mayr Tachar (Chiesa Madre dell'Armenia). Visita dell'antica Cattedrale (IV sec) residenza ufficiale dei cattolici armeni. Visita della chiesa di S. Hripsime che, insieme alla Cattedrale centrale, è inclusa nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Nel pomeriggio, visita alle rovine della chiesa di Zvartnots, crollata nel 930 a causa di un terremoto, con il Tempio del Paradiso degli Angeli. Rientro a Yerevan. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Tsitsernakaberd (Museo e Memoriale del Genocidio Armeno) che commemora lo sterminio degli armeni avvenuto tra il 1915 e il 1922, costruito dopo una manifestazione tenutasi in occasione del 50° anniversario. Visita del Vernissage, mercato d'artigianato all'aperto, molto particolare per i colori accesi e gli intensi profumi. Pernottamento.

3° giorno: Yerevan, Goshavank, Lago Sevan, Yerevan
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Al mattino partenza per la regione del Tavush. Visita del Monastero di Goshavank (XII-XIII sec), considerato uno dei principali centri culturali dell'Armenia del suo tempo. Sosta per ammirare la Statua di Akhtamar, che raffigura la ragazza protagonista di una nota leggenda locale. Proseguimento per il Lago Sevan, la più grande riserva d'acqua del paese a circa 2.000 m sul livello del mare. Con una profondità massima di 80 m, le sue acque hanno un colore che varia da un azzurro chiaro ad un blu intenso, con un migliaio di tonalità intermedie che creano uno scenario dal fascino decisamente particolare. Visita delle Chiese di Penisola. Pranzo in ristorante sul lago. Nel pomeriggio visita del cimitero medioevale di Noraduz che accoglie un gran numero di "khachkars", ovvero dei cippi funerari scolpiti propri del costume religioso armeno. Rientro a Yerevan. Pernottamento.

4° giorno: Yerevan, Khor Virap, Noravank, Yerevan
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Al mattino partenza per Khor Virap, noto luogo di pellegrinaggio situato su una collinetta ai piedi del biblico Monte Ararat. Visita del famoso Monastero che sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio Illuminatore, il primo "katholikòs" della chiesa apostolica armena a cui si deve la conversione di tutto paese. Proseguimento per il complesso monastico di Noravank, un capolavoro sia dal punto di vista architettonico sia per la sua posizione suggestiva in una stretta gola del fiume Amaghu, nota per la sua altezza e le pareti a picco di colore rosso mattone. Pranzo in ristorante. Rientro a Yerevan. Breve visita del pittoresco Mercato della frutta e spezie. Pernottamento.

5° giorno: Yerevan, Garni, Geghard, Yerevan
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Al mattino visita del Parco della Vittoria, da dove si gode di una splendida vista sull'intera Yerevan. All'estremità orientale il parco ospita il monumento della Madre Armenia (Mayr Hayastan): una statua di 23 m che guarda in direzione del confine turco tenendo una massiccia spada di fronte a sé in un atteggiamento difensivo. Proseguimento per la Matenadaran, la biblioteca dove sono conservati antichi manoscritti di illustri studiosi e scienziati, oltre che i primi libri stampati in Armenia, risalenti al XVI secolo. Partenza per la regione del Kotayk. Sosta all’Arco di Ararat, conosciuto dal popolo armeno come Arco di Charents, dal nome dell'illustre poeta, scrittore ed attivista politico armeno vittima delle Grandi Purghe degli anni Trenta. Sull'arco sono scolpite le parole della poesia "Mia dolce Armenia", testimonianza della profonda venerazione nutrita dal poeta per il grande Monte Ararat, da qui ben visibile a qualsiasi ora del giorno. Pranzo in ristorante a Garni. Visita del Tempio di Garni (I sec d.C.), dalle classiche linee ellenistiche, unico tempio pagano sopravvissuto al periodo della cristianizzazione dell'Armenia. Proseguimento per il Monastero di Gheghard, chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo, un tempo custodita all'interno del sito stesso. Geghard, soprannominato Ayrivank (Monastero nella Roccia), si rivela un incredibile monumento religioso composto da chiese rupestri cinte da spettacolari guglie rocciose, anch'esse incluse nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Rientro a Yerevan. Pernottamento.

6° giorno: Yerevan, Alaverdi, Tblisi (GE)
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Partenza in pullman per Alaverdi, una tranquilla cittadina mineraria nascosta in un'ansa della Gola del Debed, nell’Armenia nord-orientale. Visita del Monastero di Sanahin (X-XIII sec), un complesso di edifici che accoglie tombe antiche, cappelle e gallerie medievali, e il Monastero di Haghpat, un vero e proprio gioiello architettonico di grande fascino e atmosfera. Entrambi i complessi furono eretti tra il X e il XIII secolo e appartengono alla lista dei Patrimoni dell’umanità dell'UNESCO. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso la frontiera armeno-georgiana e disbrigo delle formalità doganali. All'arrivo a Tbilisi, trasferimento in albergo e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

7° giorno: Tbilisi
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Giornata dedicata alla visita della capitale georgiana, fondata nel V secolo dal re Vakhtang I Gorgasali. Partenza dalla Chiesa di Metekhi (XIII sec), fatta costruire dal sovrano insieme al suo palazzo. Proseguimento verso la Cattedrale di Sioni (VII sec), considerata il simbolo della città. Passeggiata nella Tbilisi Vecchia fino alla riva del fiume Mtkvari. Lungo il tragitto, visita della Basilica di Anchiskhati (VI sec), la chiesa più antica della città. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita della fortezza di Narikala (IV sec), antico simbolo dell'ingegnosità difensiva di Tblisi. NOTA: ascesa alla fortezza tramite seggiovia e discesa a piedi. Arrivo alle Terme Sulfuree con le cupole di mattoni. Visita al Tesoro del Museo Nazionale della Georgia, una sorprendente collezione di reperti archeologici comprendente oggetti e gioielli d'oro del periodo paleocristiano. Pernottamento.

8° giorno: Tbilisi, Gori, Uplitsikhe, Mtskheta, Tbilisi
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Al mattino partenza per la città di Gori, cuore della Regione di Kartli e luogo di nascita di Josif Vissarionovič Džugašvili, più noto come Stalin. Visita del Museo Stalin che comprende l'imponente edificio eretto nei pressi della sua casa natale e la lussuosa carrozza ferroviaria utilizzata per recarsi alla conferenza di Yalta nel 1945. Visita della città rupestre di Uplistsikhe, uno degli insediamenti più antichi del Caucaso (fondata intorno al 1000 a.C.). Grazie alla sua posizione strategica poco più a sud della principale rotta delle carovane tra Asia ed Europa, la città diventò un importante centro commerciale che, nel momento di massimo sviluppo, contava 20.000 abitanti. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, partenza per la capitale antica ed il centro religioso della Georgia: Mtskheta. Visita del Monastero di Jvari e la Cattedrale di Svetitskhoveli, entrambi monumenti storici patrimonio mondiale dell'UNESCO. Rientro a Tbilisi. Pernottamento.

9° giorno: Tbilisi, Alaverdi, Gremi, Velistsikhe, Tbilisi
Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante, cena libera.
Al mattino visita della Chiesa di Alaverdi (prima metà XI sec), il principale centro spirituale della regione del Kakheti e la chiesa più grande della Georgia medioevale. Sia all'esterno che all'interno l'edificio colpisce per le proporzioni classiche, l'armonia e l'ampiezza degli spazi. Sosta a Gremi, capoluogo del Kakheti tra il XV e il XVII secolo e vivace città commerciale sulla Via della Seta, di cui oggi rimane soltanto l'imponente cittadella con la Chiesa degli Arcangeli. Pranzo in ristorante. Degustazione di vino in un'antica cantina (Marani) a Velistsikhe. Rientro a Tbilisi. Pernottamento.

10° giorno: Tbilisi - Partenza
Trasferimento organizzato dall'albergo all'aeroporto per il volo di rientro in Italia.

Sistemazione alberghiera proposta in tour (o similare) - hotel 4*:
Yerevan: Ani Plaza Hotel
Tbilisi: Hotel Astoria

Post it

  • La polizza contro annullamento viaggio è facoltativa e può essere attivata solo contestualmente all'atto della prenotazione.
  • Eventuali variazioni relative ad operativo voli e/o giorni di chiusura musei / palazzi, potrebbero modificare l'itinerario del programma pur non alterandone il contenuto.
  • In Armenia e in Georgia il lunedì tutti i musei sono chiusi.
  • Il Museo della Cattedrale di Etchmiadzin è chiuso durante la Messa (domenica).
  • Il Vernissage a Yerevan (mercato d'artigianato armeno) è aperto solo sabato e domenica.
  • Nei ristoranti in Georgia di solito c’è musica tradizionale dal vivo.
  • Durante il tour può capitare di trovare talvolta alcuni monumenti in fase di restauro avvolti dall'impalcatura.
  • Documentazione necessaria per il tour: passaporto con validità residua di almeno sei mesi.

Viaggio di 10 gg / 09 nn - soli servizi a terra in Armenia e Georgia garantito min. 02 partecipanti

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola
24/03/18 € 1.230 € 320
31/03/18 € 1.230 € 320
28/04/18 € 1.215 € 320
12/05/18 € 1.215 € 320
26/05/18 € 1.215 € 320
02/06/18 € 1.215 € 320
23/06/18 € 1.215 € 320
14/07/18 € 1.215 € 320
11/08/18 € 1.230 € 320
15/09/18 € 1.230 € 320
25/09/18 € 1.215 € 320
29/09/18 € 1.230 € 320

ARMENIA
SUPPLEMENTO PENSIONE COMPLETA (4 CENE in ALBERGO), per persona: € 65,00

La quota comprende

  • Trasferimenti (aeroporto - hotel in Armenia, hotel - aeroporto in Georgia);
  • 5 notti in hotel Ani Plaza 4* o similare a Yerevan;
  • 4 notti in hotel Astoria 4* o similare a Tbilisi;
  • Trattamento di mezza pensione (prima colazione in hotel + pranzo in ristorante), facoltativo: pensione completa con cena in hotel con supplemento;
  • 01 bottiglia di acqua minerale al giorno a persona;
  • Escursioni ed ingressi come da programma dettagliato in auto/minibus/autopullman riservato;
  • Guide locali parlanti italiano in Armenia e in Georgia;
  • Polizza assicurativa medico bagaglio;
  • Kit da viaggio.

 

I commenti sono chiusi