Mongolia, il deserto del Gobi & la Mongolia centrale – mag.-set.’17

Aride pianure, dune di sabbia che cantano, fossili di dinosauro e la magia del Gobi. Karakorum, la capitale di Gengis Khan e le storie del più grande impero mai conosciuto sulla terra. L'esperienza della cultura nomade, incontrando i pastori... Un viaggio imperdibile!

PARTENZA GARANTITA, MINIMO 2 PARTECIPANTI
PERIODO DA METÀ MAGGIO A SETTEMBRE 2017

1° giorno: ARRIVO - Ulaanbaatar
Cena di benvenuto
Arrivo a Ulaanbaatar, capitale della Mongolia e trasferimento in un hotel 4* nel centro della città. Nel pomeriggio, visita guidata della città: il Tempio Gandan - il principale centro buddista città, la piazza centrale con il complesso memoriale di Chinghis Khan e la collina Zaisan sul limitare della città, per una vista panoramica sulla capitale. A seguire, visita di uno o due dei seguenti musei: a) il Museo Nazionale che introduce la storia della Mongolia dai primi esseri umani all'epoca epoca moderna e/o b) il Museo di Storia Naturale con una collezione unica di fossili di dinosauro e/o c) la Residenza-Museo-statale dell'Oracolo dove sono esposte opere d'arte buddista e maschere religiose. Se gue la visita del Palazzo d'Inverno di Bogd Khan con le esposizioni di arte buddista e oggetti di uso personale del l'ultimo sovrano teocratico della Mongolia. Si conclude il pomeriggio con uno spettacolo folcloristico di musica tradizionale, il misterioso canto laringale dei pastori della Mongolia seguito da numeri di contorsionismo. Cena di benvenuto in un ristorante locale. Pernottamento in hotel.

2° giorno: Ulaanbaatar - deserto del Gobi (in volo)
Prima colazione in hotel, pranzo in corso di escursione, cena al campo di ger
Al mattino, trasferimento in aeroporto e volo per raggiungere il deserto del Gobi. Con solo un'ora di volo si arriva nella più grande provincia della Mongolia, la provincia meridionale di Ômnôgov’, famosa per il Deserto del Gobi e i fossili. La sua geografia è composta da una moltitudine di paesaggi diversi: vaste pianure aride, catene montuose e dune di sabbia. I suoi colori sono ancora più vari e sono particolarmente vivaci nella luce della sera. All'arrivo si visita Yolyn Am, un profondo canyon nella catena montuosa Gurvan Saikhan. Ogni primavera neve e ghiaccio rimangono nel canyon fino alla fine di luglio, l'acqua che forniscono sono di supporto all'abbondante vegetazione e alla vita animale. Dopo le visite si prosegue verso un accogliente campo di ger immerso in vasta distesa deserto; sistemazione nella ger riservata. Durante tutto il viaggio nel Gobi il pernottamento è nei campi di ger. Cena e pernottamento.

3° giorno: Khongoryn Els, le dune che cantano
Prima colazione al campo ger, pranzo in corso di escursione, cena al campo di ger
Al mattino partenza verso le dune Khongoryn Els. Ssi estendono per quasi 100 km e la duna più alta raggiunge 200 metri ddi altezza. I pastori del luogo talvolta si riferiscono ad esse come le "dune che cantano" per il ronzio che emettono nelle giornate di vento. La sabbia fine gradualmente si accumula sulle cime delle dune e poi scende, producendo un suono particolare. Sistemazione in un campo ger nelle vicinanze delle dune e tempo a disposizione per ammirare lo spettacolo naturale, ancora più piacevole alla luce dle tramonto. Cena al campo tendato e pernottamento in ger.

4° giorno: Flaming Red Cliffs
Prima colazione al campo ger, pranzo in corso di escursione, cena al campo di ger
Dopo la prima colazione partenza verso le Flaming Red Cliffs, un sito dove sono stati rinvenuti numerosi e importanti fossili di dinosauro; qui furono riportati alla luce i primi nidi di uova di dinosauro, sono state scoperte nuove specie di dinosauri e fossili dei primi mammiferi che coesistevano con i primi rettili. Dopo aver raggiunto le Flaming Cliffs, che emergono della sconfinata pianura arida, sistemazione nel campo di ger e a seguire, partenza per esplorare l'area dei fossili. Rientro al capo in serata, cena e pernottamento in ger.

5° giorno: rovine del monastero Ongi
Prima colazione al campo ger, pranzo in corso di escursione, cena al campo di ger
Al mattino partenza verso nord, nella Mongolia Centrale, attraversando sconfinate pianure aride, per alcuni tratti sabbiose. Durante il percorso si possono incontrare enormi mandrie di cammelli o fluttuanti miraggi, nulla più. Spesso le persone chiamano queste terre come "in mezzo al nulla". Arrivo e sistemazione in un campo di ger in un insolito paesaggio lunare, nei pressi delle rovine del monastero di Ongi. Cena e pernottamento in ger.

6° giorno: Kharkhorin
Prima colazione al campo ger, pranzo in corso di escursione, cena al campo di ger
Partenza verso nord, per raggiungere la città di Kharkhorin dove il secondo figlio di Gengis Khan costruì la capitale dell'impero mongolo nei primi mesi del XIII secolo. Si trattò per lo più di un un esperimento di costruzione di una città da parte di persone nomadi; Karakorum, come fu conosciuta all'epoca, non divenne mai una capitale davvero tale prima di essere demolita dalle truppe cinesi della dinastia Min verso la fine del XIV secolo. Oggi l'attrazione principale è il museo del monastero di Erdene Zuu, fondato nel XVI secolo da Abtai Sain Khan dopo l'introduzione e la diffusione in Mongolia del buddismo tibetano. Il monastero poi ha subito quasi una completa distruzione durante le campagne anti-religiose del 1930 con solo una dozzina di templi sopravvissuti fino ad oggi. Visita ai locali pacifici del monastero e ad alcuni reperti superstiti della vecchia capitale. Si può anche passeggiare per le collinette di terra nei pressi del monastero che ancora contengono resti della capitale imperiale. Infine, visita al nuovo museo di Karakorum che raccoglie una collezione di manufatti rinvenuti nel territorio. Sistemazione in ger, cena e pernottamento.

7° giorno: le sorgenti termali di Tsenker
Prima colazione al campo ger, pranzo in corso di escursione, cena al campo di ger
Al mattino partenza verso montagne boscose e verdi prati. Le ger in feltro dei pastori nomadi e gruppi numerosi di animali da pascolo caratterizzano il paesaggio di questa giornata. Lungo il percorso è prevista una breve sosta alle rovine della capitale Uyghur di Karabalghasun. Nell'VIII secolo d.C. gli antenati delle persone che attualmente abitano la regione dello Xinjiang in Cina giunsero in queste terre abbandonate dai potenti turchi che avevano governato l'Asia centrale per oltre 200 anni. Un muro di fango di considerevoli dimensioni e i resti di una torre di guardia oggi vagamente ricordano la gloria passata degli uiguri. All'arrivo alle sorgenti, sistemazione in un accogliente campo di ger dove è possibile rilassarsi in una piscina riempita con l'acqua di sorgente. Cena e pernottamento.

8° giorno: visita ad una famiglia nomade
Prima colazione al campo ger, pranzo in corso di escursione, cena presso una famiglia nomade
Partenza dalle sorgenti termali per incontrare una famiglia nomade. Dopo giorni di viaggio nella terra di pastori nomadi è il momento di scoprire il loro modo di vivere. Oggi si visita una famiglia nomade e si passa una notte in una loro ger. È una rara occasione per sperimentare la vita reale dei pastori mongoli e si ha l'opportunità di socializzare con loro. Il pernottamento è previsto o nella ger del padrone di casa o in tende da campeggio (fornite previste di materassini e sacchi a pelo). Cena con la famiglia nomade e pernottamento.

9° giorno: Ulaanbaatar
Prima colazione dalla famiglia nomade, pranzo libero, cena dell'arrivederci in hotel
Al mattino partenza per Ulaanbaatar, a circa 6 ore di auto. All'arrivo alla capitale, sistemazione in hotel nelle stanze riservate. Tempo libero a disposizione. Cena dell'arrivederci e pernottamento in hotel.

10° giorno: Ulaanbaatar - PARTENZA
Prima colazione in hotel
In tempo utile, trasferimento organizzato dall'hotel all'aeroporto.

Sistemazione alberghiera prevista in tour (o similare)
Ulaanbataar: Hotel 4* (2 notti)
Deserto del Gobi: campi di ger (6 notti)
Famiglia pastori nomadi: in tenda o ger del capofamiglia (1 notte)

Post it

  • Livello di difficoltà: facile
  • La polizza contro annullamento viaggio è facoltativa e può essere attivata solo contestualmente all'atto della prenotazione.
  • Ricordiamo che la classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene assegnata dagli organi competenti locali e non sempre corrisponde alla qualità degli standard ufficiali internazionali.
  • La destinazione del tour presuppone un certo spirito di adattamento ad un clima continentale e alla sistemazione in ger.
  • Per l'ottenimento del visto turistico per la Mongolia sono necessari i seguenti documenti:
  • Passaporto in corso di validità non inferiore a 6 mesi (con 2 pagine adiacenti libere)
  • 2 Foto tessera
  • Formulario compilato (vedi allegato)
  • Conferma dei servizi in Mongolia (di nostra competenza)
  • Tempistica per l'ottenimento: 7/10 gg. lavorativi circa dalla data di ricezione dei documenti; costo, per persona: € 60,00
  • La procedura di ottenimento del visto consolare potrebbe subire variazioni di prezzo e tempistica senza preavviso.

MODULO PER RICHIESTA VISTO TURISTICO - VEDI ALLEGATO

Viaggio di 10 gg / 09 nn - soli servizi a terra in Mongolia - minimo 2 partecipanti

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola hotel (2nn) Supplemento Singola ger (7nn)
dal 15/05/17 al 30/09/17 2570 80 135

SUPPLEMENTO GUIDA PARLANTE ITALIANO: € 490
quota da dividere tra tutti i partecipanti al tour

La quota comprende:

  • Trasferimenti da/per l'aeroporto di Ulaanbataar
  • Tutte le sistemazioni: 2 notti a Ulaanbaatar in hotel 4* (camera doppia e prima colazione), 6 notti in campi di ger (twin), 1 notte in tenda o ger del capofamiglia
  • pasti indicati e acqua potabile
  • Tutti gli ingressi ai siti, musei e parchi nazionali, come da programma dettagliato
  • Volo interno Ulaanbaatar - Dalanzadgad e trasferimenti da/per gli aeroporti
  • Fuori strada 4WD da 5 posti a sedere dotati di aria condizionata
  • guida locale parlante INGLESE
  • polizza assicurativa medico bagaglio
  • kit da viaggio

La quota NON comprende:

  • voli internazionali Italia - Mongolia - Italia
  • tariffa di eccedenaza bagaglio nel volo nazionale
  • pasti non menzionati e bevande ai pasti
  • mance
  • extra di carattere personale
  • tutto quanto non è indicato nella quota comprende




I commenti sono chiusi