Ecuador e Galapagos, Tour Express e crociera

1° giorno, lunedì: Quito
Arrivo a Quito, capitale dell’Ecuador e incontro con il personale locale per il trasferimento in hotel. Tempo a disposizione, cena libera e pernottamento.

2° giorno, martedì: Quito
Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi
Visita della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. Si termina con la vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Proseguimento verso nord alla volta della Metà del Mondo dove, nel 1736, una spedizione scientifica Francese stabilì la latitudine 0’00’00, che traccia la linea equatoriale. É compresa una visita al Museo Etnografico che si trova all’interno del monumento, per apprendere di più sulle etnie che popolano l’Ecuador. Pranzo libero e pomeriggio a disposizione per conoscere meglio la città, passeggiando tra le vie del centro storico o visitando uno dei diversi Musei che ospita. Cena libera e pernottamento.

3° giorno, mercoledì: Quito - Otavalo - Quito
Prima colazione in hotel, pranzo e cena liberi
Partenza in direzione del coloratissimo mercato indigeno di Otavalo, che il mercoledì e sabato invade tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Appena usciti da Quito si potrà ammirare il bellissimo paesaggio incorniciato di alte montagne e vulcani. Arrivo ad Otavalo e visita del mercato indigeno, dove si potranno trovare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Nel pomeriggio visita del villaggio Peguche, famoso per i tessitori e le botteghe di strumenti a fiato. Proseguimento per Cotacachi, pittoresca città nota per l’elaborazione di articoli in pelle di qualsiasi tipo. Rientro a Quito e trasferimento in hotel. Pernottamento.

Attenzione: dal quarto all'ultimo giorno il tour prosegue con la crociera alle Galapagos che, a seconda del periodo, avrà due itinerari diversi qui di seguito elencati come Opzione B e Opzione D. All'interno della tabella quote verrà specificato l'itinerario corrispondente ad ogni data di partenza.

OPZIONE B
4° giorno, giovedì: Quito - GALAPAGOS, Baltra - Baia delle Tartarughe Nere (Santa Cruz)
Prima colazione in hotel. Pranzo e cen aa bordo
Trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo diretto alle isole Galapagos, dove Charles Darwin gettò le basi della “Teoria dell’evoluzione”. Arrivo a Baltra e incontro con la guida naturalistica per il trasferimento in bus al molo e l'imbarco sulla motonave. Nel pomeriggio si raggiunge la riva nord di Santa Cruz dove si potranno vedere quattro specie di mangrovie nella laguna. Si potranno osservare le tartarughe nuotare nelle acque calme, lasciando la testa sopra la superficie, pesci , razze e piccoli squali in cerchio. Qualche squalo di barriera della testa bianca può essere avvistato sotto la barca, gli uccelli marini, tra cui pellicani, aironi e garzette. Questa cala è stata dichiarata "Santuario delle Tartarughe".

5° giorno, venerdì: Baia Sullivan - Rabida  (Santiago)
All inclusive a bordo
Sbarco bagnato sulla spiaggia o asciutto sulla lava. Il luogo della visita si trova nel settore sudest dell’Isola di Santiago e riveste un importante interesse geologico. La sua caratteristica sono le estese correnti di lava che si suppone si siano formate durante l’ultimo quarto del XIX secolo. Nel pomeriggio sbarco bagnato a Rabida. La spiaggia di formazione vulcanica è di colore rosso scuro e frequentata da otarie. E’ considerato il centro geografico delle Galapagos poiché ha la maggior varietà di rocce vulcaniche delle isole. Da luglio a settembre è un buon periodo per osservare la nidificazione dei pellicani marroni tra gli arbusti salati. Si possono osservare anche i “piqueros” e 9 specie di fringuelli dei Darwin.

6° giorno, sabato: Baia Urbina - Tagus (Isabela)
All inclusive a bordo
Sbarco bagnato su una spiaggia di sabbia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani atteri. Dopo una breve camminata ci godremo lo snorkelling in superficie tra tartarughe marine, leoni marini e innumerevoli pesci dai mille colori. Potremo anche osservare delle bellissime piante colorate che attraggono molti insetti, uccelli e rettili. Esploreremo la scogliera sorta come risultato di attività vulcanica con una magnifica vista del vulcano Alcedo. Nel pomeriggio sbarco asciutto all'Insenatura Tagus, sull’isola più grande delle Galapagos dove si avrà modo di conoscere la storia dell’eruzione dei 5 vulcani che l’hanno formata. Un sentiero ci porterà verso il cratere della laguna Darwin. E’ impressionante la vista di terreni di lava e formazioni vulcaniche. Si rientrerà lungo lo stesso sentiero per fare una gita in barca lungo la costa ricca di vita marina durante la quale si potrà ammirare una gran varietà di uccelli marini come le sule piedizzurri, cormorani atteri, una grande colonia di pinguini di Galapagos (a seconda della stagione). Questi pinguini hanno un’altezza di soli 35 cm e sono l'unica specie al mondo che giunge fino all’emisfero nord al largo dell’Ecuador; sono monogami e depongono le uova in piccole fessure di lava nelle aree basse dell’isola vicino alla costa. La popolazione di pinguini sull’isola è di 2.000 esemplari, molti dei quali vivono sulla parte ovest; altri si trovano dispersi a sud dell’isola. Ci sarà l’occasione di fare snorkelling in superficie e in acque profonde.

7° giorno, domenica: Punta Espinoza (Fernandina) - Punta Vicente Roca (Isabela)
All inclusive a bordo
Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da dove si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica. Si potrà osservare la razza di iguane marine più lunga e primitiva, mentre gioca con leoni marini e granchi. E’ una grande occasione per incontrare cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “re” dei predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e “AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo trovare il cactus Brachycereus e ampie mangrovie lungo la costa. Nel pomeriggio ci si sposta a Punta Vicente Roca (Isabela) per un po' di snorkelling in acque profonde in uno dei paradisi marini più ricchi del pianeta. Gita in barca lungo la costa per osservare la grande diversità di uccelli costieri e marini. Le correnti fredde che passano lungo la costa in questa parte delle Galapagos generano un’infinità di vita marina.

8° giorno, lunedì: Highlands (Santa Cruz) - Baltra
All inclusive a bordo
Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti verso le terre alte di Santa Cruz. Situata al nordovest di Porto Ayora si trova la riserva naturale di tartarughe giganti nel proprio habitat. Questi rettili enormi e lenti danno il nome all’isola, possono pesare tra i 250 e i 300 chili e possono vivere fino a 150-200 anni. Al termine sbarco al molo di Baltra e trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro.

OPZIONE D
4° giorno, giovedì: San Cristobal - Porto Baquerizo Moreno
Prima colazione in hotel. Pranzo e cen aa bordo
Trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo diretto alle isole Galapagos, dove Charles Darwin gettò le basi della “Teoria dell’evoluzione”. Arrivo a Baltra e incontro con la guida naturalistica per il trasferimento in bus al molo e l'imbarco sulla motonave. Nel pomeriggio sbarco asciutto a Porto Baquerizo Moreno, capoluogo delle Isole Galapagos. Visita del Centro di Interpretazione, un posto eccellente per conoscere la storia naturale delle isole. Il Museo di Storia Naturale fornisce informazioni riguardo l’origine vulcanica delle isole, la loro distanza dal continente, le rispettive correnti marine, il clima, l’arrivo delle varie specie e la colonizzazione, tra gli altri temi di interesse. Si describe anche la storia degli eventi più significativi legati alla scoperta e alla colonizzazione delle isole.

5° giorno, venerdì: Baia Gardner - Orborn - Punta Suarez (Espanola)
All Inclusive a bordo
Sbarco bagnato su una spiaggia di corallo bianco che ospita una grande colonia di otarie. L’escursioni a piedi è possibile solo lungo la spiaggia di sabbia bianca. È un’area
aperta dove si possono eventualmente vedere falchi delle Galapagos, cacciatori di ostriche americane, colombe delle Galapagos, tordi incappucciati, 3 specie dei fringuelli di Darwin, gorgheggianti uccelli gialli, lucertole della lava, iguane marine. È ideale per nuotare e vedere molte specie marine delle Galapagos come il pesce angelo reale, il pesce creolo, il pesce damigella, il pesce pappagallo, mante, squali di scogliera picchiettati di bianco. Nel pomeriggio sbarco asciutto a Punta Suarez dove sarà possibile scoprire qualcosa in più sul terreno lavico e attraversare i flussi inattivi di lava. Oltre che per le colonie di otarie, questo è un posto molto importante per l’osservazione degli uccelli. Varie specie come il cucuve di Española, le sule di Nazca e l’uccello tropicale possono essere localizzati e osservati da molto vicino. Potrete anche osservare una grande colonia di iguane marine, lucertole della lava e granchi dalle zampe colorate che escono con la luce. Dopo una breve camminata, si troveranno colonie di Piqueros mascherati e dalle zampe blu. I nidi a terra a volte si trovano lungo il sentiero. Si potranno anche incontrare colombe delle Galapagos, falchi e gabbiani dalla coda sottile per poi raggiungere la colonia più grande del mondo di albatri ondulati.

6° giorno, sabato: Post Office - Punta Cormorano (Floreana)
All inclusive a bordo
Sbarco bagnato nella parte nord dell’isola Floreana: la baia si chiama così perché nel 1793, il Capitano James Colnett installó un barile vuoto che serviva come una casella postale informale per i marinai che passavano dalle Galapagos ritirando le lettere a loro destinate. Oggi i visitatori continuano la tradizione mettendo dentro al barile cartoline senza francobollo che, se sì è fortunati, arrivano a destinazione gratis. Si possono osservare fringuelli di Darwin, silvidi gialli e lucertole di lava ed è una grande occasione per fare snorkelling di superficie con tartarughe verdi marine. L’isola è nota anche per la sua vegetazione endemica: Scalesia villosa e Lecocarpus pinnatifidus tra le altre. Nel pomeriggio sbarco bagnato a Punta Cormorano, su una spiaggia di sabbia dal colore quasi verde. Si camminerà su letti di mangrovia nera verso una laguna salmastra che ospita una delle maggiori popolazioni di fenicotteri delle Galapagos. Quest’isola è caratterizzata da piante endemiche come Scalecia Villosa, Margherite delle Galapagos, mangrovia bianca e nera, palo santo. Il sentiero continua verso una bellissima spiaggia di sabbia bianca, uno dei più importanti punti di nidificazione per le tartarughe verdi del Pacifico. E’ molto importante evitare di camminare nell’acqua perché, nascoste sotto la sabbia, possono esserci delle razze e potrebbe essere pericoloso calpestarne involontariamente una. Dalla spiaggia si possono osservare tartarughe marine, sule piediazzurri che si tuffano in acqua, squali del reef che galleggiano lungo la costa in cerca di cibo. Questa spiaggia di corallo segna la fine del nostro sentiero, ci aspetta il ritorno alla spiaggia per goderci un buon bagno di sole o per fare snorkelling di superficie in mezzo a tartarughe marine, pesci di mille colori, leoni marini e squali bianchi. A Floreana risiede anche una piccola colonia di pinguini che a volte è possibile osservare.

7° giorno, domenica: Terre Alte - Crateri Gemelli - Stazione Darwin (Santa Cruz)
All inclusive a bordo
Sbarco asciutto e percorso di 45 minuti verso le terre alte di Santa Cruz. Situata al nordovest di Porto Ayora si trova la riserva naturale di tartarughe giganti nel proprio habitat. Questi rettili enormi e lenti possono pesare tra i 250 e i 300 chili e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Si visiteranno anche tubi e tunnel di lava che sono il risultato di molte eruzioni avvenute sull’isola fin dalla sua formazione. Nel pomeriggio sbarco in terra ferma. Si visiterà la stazione dove si trova il programma di allevamento delle tartarughe giganti delle Galapagos come parte dello sforzo per preservare il fragile ecosistema delle isole e dove il famoso Solitario George (l’ultimo esemplare della sua specie) ha vissuto per decadi. Potrete ammirare la foresta di fichi
d’india e la grande varietà di fringuelli di Darwin e di altri uccelli di terra. La Stazione Darwin inoltre fornisce programmi di educazione ambientale a comunità e scuole sull’isola e ai turisti che visitano le Isole.  Tempo libero per visitare la città e fare acquisti.

8° giorno, lunedì: Daphne
All inclusive a bordo
Circumnavigazione dell'isolotto di Daphne, un tufo creato dalle attività vulcaniche. E’ l’occasione per osservare i fringuelli di Darwin, le sule piediazzurri, sule di Nazca, uccelli tropicali dalle zampe rosse, e così via. Trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro

Sistemazioni selezionate in tour (o similari) - categoria superior
Quito, hotel Quito
Galapagos, M/v Galapagos Legend

Post it

  • Il visto d'ingresso non è necessario per soggiorni inferiori ai 90 giorni. E' necessario invece il passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento dell'entrata nel paese.
  • Le cabine in crociera sono standard plus dotate di aria condizionata e servizi privati. Le aree comuni sono confortevoli, con finestre panoramiche e aria condizionata. Briefing, letture e altre attività a bordo.  E' possibile effettuare diving su richiesta.

Viaggio di 11 giorni / 10 notti - partenze garantite a date fisse con minimo 2 partecipanti - SOLO SERVIZI A TERRA

Data Partenza Quota per persona in camera doppia Supplemento Singola Opzioni crociera
16/01/17 3850 1420 D
06/02/17 3850 1420 B
13/03/17 3910 1420 D
17/04/17 3970 1420 B
08/05/17 3910 1420 D
12/06/17 3910 1420 B
03/07/17 3970 1420 D
17/07/17 3970 1420 D
07/08/17 3970 1420 B
21/08/17 3970 1420 B
11/09/17 3910 1420 D
16/10/17 3910 1420 B
06/11/17 3850 1420 D
04/12/17 3850 1420 D

Supplemento per partenze private individuali giornaliere (min 2 partecipanti) € 150
Supplemento singola per partenze private € 1460

La quota comprende

  • trasferimenti da/per gli aeroporti
  • visite ed escursioni come da programma con servizi privati e guida in italiano in continente, servizio condiviso e guida in inglese/spagnolo in crociera (guida in italiano con minimo 6 italiani presenti)
  • pernottamento nelle strutture selezionate con trattamento come indicato nel programma
  • volo interno Ecuador/Galapagos/Ecuador
  • tassa di ingresso al Parco Nazionale Galapagos
  • CGG Migration Control Card
  • assicurazione medico/bagaglio
  • kit da viaggio

 




I commenti sono chiusi