Russia Sovietica, nostalgie e ricordi

Un tour speciale dedicato all'epoca sovietica dove si può scoprire il periodo misterioso della Guerra Fredda, della censura e del potere dei Soviet. A quasi venticinque anni dal crollo dell'Unione Sovietica, la sua storia continua a vivere negli edifici e nei monumenti della capitale russa, suscitando al tempo stesso timore e (forse) nostalgia. Proponiamo la sistemazione nelle strutture che conservano  lo spirito sovietico e permettono di calarsi nell'atmosfera dei tempi passati...

QUOTAZIONE SU RICHIESTA - INDIVIDUALI O GRUPPI

1° giorno: Italia - Mosca
Partenza dall'Italia con voli di linea. Arrivo all'aeroporto di Mosca, disbrigo delle formalità eroportuali e incontro con l'assistente per il trasferimeno organizzato in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.

2° giorno: Mosca
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante tipico, cena libera
Dopo colazione, incontro con la guida e partenza per la visita panoramica di Mosca: "la città dalle cupole d'oro punto di approdo di tutte le Russie", la via Tverskaja, il teatro Bol'shoj, la Piazza Rossa o “Piazza Bella” con la Cattedrale di San Basilio, simbolo della città; la Collina dei Passeri con l'Università Lomonosov, il Belvedere sulla Moscova e lo Stadio Olimpico. Nella stessa mattinata visita al Monastero Novodevichij (con ingresso al territorio): chiamato anche "Monastero delle Nuove Vergini", fu costruito nel 1524 per celebrare la vittoria sul territorio lituano, fortificato da possenti mura con dodici torri di guardia, è uno dei monumenti sacri più grandi e suggestivi della Russia; di spicco l'imponente Cattedrale di Smolensk a cinque cupole, notevoli gli affreschi, una splendida iconostasi dorata a cinque ordini e unici pavimenti in ghisa. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio visita al territorio del Cremlino (incluso ingressi a 3 cattedrali), vera e propria cittadella fortificata, con una cinta di mura merlate del Quattrocento e del Cinquecento con un perimetro di circa 2 km, cadenzate da 20 torri tra cui la più alta è la "Torre Troitskaja" (di 80 metri) e la più famosa è la "Torre Spasskaja". Il complesso architettonico del Cremlino è la parte più antica della città e sede delle istituzioni governative nazionali della Russia, nonché uno dei più importanti complessi artistici e storici della nazione. Centro d'attrazione all'interno è la Piazza delle Cattedrali, considerata la più antica e bella di Mosca, teatro di innumerevoli avvenimenti della storia russa e cornice delle più fastose cerimonie, dall'incoronazione degli zar al ricevimento degli ambasciatori stranieri. Qui si potrà ammirare il Campanile bianco di Ivan il Grande con le sue 21 campane, la cattedrale dei Dodici Apostoli che forma un unico e compatto complesso con il Palazzo dei Patrirchi, la splendida cattedrale dell'Assunzione - capolavoro dell'architetto Fioravanti - ove venivano incoronati principi e zar -, la bellissima cattedrale dell'Arcangelo Michele in pietra bianca di Alvise Lamberti. E ancora il Palazzo dei Congressi, lo Zar dei Cannoni, la Zarina delle Campane e il Palazzo Sfaccettato. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

3° giorno: Mosca
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante tipico, cena libera
Dopo colazione, incontro con la guida e partenza per la visita al Centro Espositivo di Tutte le Russie, chiamato pure VDNKh,  è una vera  e propria città fatta di vie, piazze, fontane, prati e negozi. Ciò che lo caratterizza maggiormente sono i padiglioni, realizzati durante il periodo sovietico in diversi stili architettonici. All'interno di un'area di 237,5 ettari, ognuna di queste costruzioni ci racconta la storia dell'Unione Sovietica, e la storia stessa si mostra attraverso il legno, la pietra, il vetro e il metallo di queste strutture. Concepita come un incrocio tra una fiera mondiale e un grande parco VDNKh, con monumenti commemorativi dei successi scientifici sovietici, fontane e padiglioni nazionali per tutte le repubbliche sovietiche, la struttura fu inaugurata il 17 febbraio 1935 inizialmente come centro generale di esposizione dell'agricoltura sovietica. Pranzo in ristorante tipico. Nel pomeriggio, visita al Museo della Guerra Fredda / Bunker 42: il centro di controllo di Taganskaya, conosciuto anche come GO-42 o RFQ “Tagan”, è un bunker segreto, posto 60 metri sotto terra nella parte centrale di Mosca. Il bunker è stato costruito tra il 1952 e il 1956. È l'unico museo al mondo della Guerra Fredda – il tempo in cui il mondo si trovava sull'orlo dell'autodistruzione. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

4° giorno: Mosca - San Pietroburgo
Prima colazione in hotel, pranzo libero, cena libera.
Incontro con la guida per le ultime imperdibili visite della capitale: la famosa Metropolitana di Mosca: si tratta del secondo sistema di metropolitana più frequentato al mondo per numero medio di passeggeri al giorno (dopo quello di Tokyo). I lavori di costruzione ebbero inizio nel 1913 ma la Prima Guerra mondiale e la Rivoluzione del 1917 ne interruppero tutti i lavori. Fu aperta, infine, il 15 maggio del 1935 con una lunghezza della prima linea di 11 km, attualmente la lunghezza totale è di 246 km. Per la costruzione dei padiglioni e delle stazioni vennero usati granito, e marmi pregiati, per i designi interni si sono utilizzati acciaio, mosaici, vetrate e ferro battuto. Oggi sono rinomate per la loro architettura, sorprendente pulizia e straordinaria bellezza. Al termine della visita alle stazioni più famose, passeggiata lungo la via Arbat: nel XVIII secolo, l'Arbat era considerata dai nobili russi come la zona residenziale più prestigiosa di Mosca. Nel XIX secolo e agli inizi del XX secolo divenne nota come il luogo in cui vivevano piccola nobiltà, artisti e accademici. Nel periodo sovietico fu abitata da molti funzionari governativi. Dal 1986, l'Arbat è costellata di caratteristiche lanterne stradali. Ha parecchie statue di rilievo, ospita inoltre numerosi ristoranti (tra cui l'Hard Rock Cafe). All'ora convenuta, incontro con la guida e trasferimento organizzato alla stazione ferroviaria di Mosca per la sistemazione nel treno Sapsan in 2a classe in direzione San Pietroburgo. Partenza ore 15:00 circa. Alle ore 19:00 arrivo a San Pietroburgo, incontro con la guida fuori dal vagone e trasferimento organizzato in hotel. All'arrivo in hotel, sistemazione nella stanza riservate. Cena libera. Pernottamento.

5° giorno: San Pietroburgo
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante, cena libera
Partenza per la visita panoramica della città: San Pietroburgo con oltre 4,5 milioni di abitanti, è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione nonché il porto più importante. Fondata dallo Zar Pietro il Grande il 27 maggio 1703 sul delta della Neva, dove il fiume sfocia nel Golfo di Finlandia, fu a lungo capitale dell'Impero russo, sede della Corte degli Zar ed oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Durante il tour si potranno ammirare la Piazza del Palazzo con la Colonna di Alessandro in granito rosa, il più grande monolito del mondo moderno; il Campo di Marte, in passato teatro di spettacoli e feste popolari; la Piazza dei Decabristi; il grande edificio dell'Ammiragliato; via Carlo Rossi, la più bella della città; la Prospettiva Nevskij, il corso più importante e animato di San Pietroburgo; la Corte dei Mercanti (i magazzini "Gostinyj Dvor") e i palazzi in stile Art Nouveau. Nella stessa mattinata visita alla Fortezza dei SS. Pietro e Paolo, edificata sull'isola delle Lepri, tra il 1703 e il 1740, per difendere lo sbocco della città sul Mar Baltico. La fortezza presenta oltre alla Cattedrale - capolavoro di Domenico Trezzini e uno dei più interessanti esempi della prima architettura barocca in città -, la Porta di Pietro che mantiene tuttora l'aspetto originale, la Casa degli Ingegneri e il Deposito dell'Artiglieria. Notevoli inoltre la Casa della Piccola Nave, costruita per ospitare la piccola imbarcazione su cui Pietro il Grande imparò a navigare e la Zecca che, tranne per piccole interruzioni, ha coniato monete fin dal 1724 ed è tuttora in funzione.  Pranzo in ristorante.  Nel pomeriggio, visita del Museo dell'Ermitage, uno dei più grandi e famosi musei al mondo. Con il nome di Ermitage si indica il complesso architettonico che comprende vari edifici costruiti tra il XVIII e il XIX secolo: il Palazzo d'Inverno (1754-1762), progettato da B. Rastrelli; il Piccolo Ermitage (1764-1775), opera di Vallin de la Mothe e di J. Velten; il Grande Ermitage, detto anche VecchioErmitage (1771-1787), progettato da J. Velten; il Nuovo Ermitage (1839-1851), realizzato da Leo von Klenze e il Teatro dell'Ermitage (1783-1789), progettato da G. Quarenghi. Il museo espone, oltre a materiali di scavo relativi alle culture primitive, reperti sulla cultura e l'arte orientale ed opere sulla cultura russa, una Pinacoteca con quadri di numerosissimi autori, fra i quali Caravaggio, Casanova, Cézanne, da Vinci, Jacques-Louis David, Degas, Gauguin, Matisse, Monet, Picasso, Renoir, Rembrandt, Tiziano, Van Gogh e molti altri importanti artisti. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

6° giorno: San Pietroburgo
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante, cena libera
Partenza per la visita panoramica dei luoghi della Rivoluzione d'Ottobre, a partire dalla stazione ferroviaria Finlandia da che diventò famosa come il luogo in cui Lenin, al suo ritorno a San Pietroburgo da un viaggio in Svizzera il 3 aprile 1917, fece un suo famoso discorso alla modesta folla accorsa. A seguire ingresso nell'incociatore "Aurora" che il 25 ottobre (7 novembre) 1917 sparò il colpo a salve che diede il segnale ai lavoratori e ai soldati per prendere d'assalto il Palazzo d'Inverno.  Pranzo in ristorante . Nel pomeriggio, visita al Museo Memoriale dell'assedio di Leningrado: il gigantesco mausoleo è dedicato ai 900 giorni in cui la città fu stretta d'assedio dai nazisti e ai suoi eroici difensori. A seguire, visita al grande mercato dell'antiquariato Udelka accanto ai condomini costruiti durante l'era Kruscev (definiti appunto “Krusciovki”) si possono trovare palazzi altissimi di nuova costruzione. Questa architettura a metà tra il nuovo e il vecchio è un po' l'essenza del quartiere, nato inizialmente come quartiere-dormitorio di periferia; nella zona dell'antiquariato, si possono trovare anche oggetti per la casa tipici della cultura russa: i samovar decorati con i classici disegni tradizionali che arrivano direttamente dal periodo antecedente la Rivoluzione; i bicchieri in vetro e metallo che conoscono tutti coloro che hanno viaggiato almeno una volta su un treno russo; le coperte in lana che si trovano in ogni dacha che si rispetti. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento in hotel.

7° giorno: San Pietroburgo - Petrodvorets (Peterhoff) - San Pietroburgo
Prima colazione in hotel, pranzo in ristorante, cena libera
Partenza per la visita di Petrodvorets con ingresso al parco e al palazzo. In origine chiamato Peterhoff, a circa 30 km a ovest dalla città, il complesso di Petrodvorets è un mirabile esempio di architettura di giardini e la più importante e bella residenza imperiale nei dintorni di San Pietroburgo. La costruzione del complesso comprendente 20 palazzi e 140 fontane, durò oltre 2 secoli. Peterhoff o Petrodvorets sorge su 3 terrazze naturali, di cui la prima da sul Golfo di Finlandia ed è occupata dal Parco Inferiore, la seconda si trova al centro del complesso dove sorge il Palazzo Grande dai tetti ornati di ghirlande e cupole dorate, e la terza, più in alto, è occupata dallo stupendo Parco Superiore. Di fronte, la scenografia barocca della Grande Cascata: con 225 sculture in bronzo dorato e 64 fontane. L'acqua delle numerosissime fontane raggiunge poi il mare lungo un canale artificiale attraversato da leggiadri ponti. Pranzo in ristorante della città.  Nel pomeriggio rientro in città e tempo libero a disposizione. Cena libera. Pernottamento in hotel.

8° giorno: San Pietroburgo - Italia
Prima colazione in hotel
Tempo libero a disposizione. In tempo utile, trasferimento organizzato in aeroporto e partenza con volo di linea per l'Italia.

Sistemazione alberghiera prevista in tour o similare:
Mosca
: Holiday Inn Moscow Simonovsky
oppure, Hilton Moscow Leningradskaya
San Pietroburgo: Hotel Ambassador
oppure, Courtyard St. Petersburg Vasilievsky

Post it

  • La polizza contro annullamento viaggio è facoltativa e può essere attivata solo contestualmente all'atto della prenotazione.
  • Eventuali variazioni relative a chiusura musei / palazzi, potrebbero modificare l'itinerario del programma pur non alterandone il contenuto.

Per l’ottenimento del visto consolare russo "turistico" sono necessari:

  • Passaporto in originale in corso di validita (almeno 6 mesi dalla data di partenza) con almeno tre pagine libere.
  • 1 fotocopia della 1° pagina del  passaporto.
  • 1 foto formato tessera.
  • Apposito modulo debitamente compilato on-line al sito del Dipartimento consolare del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, stampato e firmato.
  • Prenotazione alberghiera con relativo voucher e “visa support” (di nostra competenza).

Il tutto dovrà pervenire nei nostri uffici entro e non oltre 25 giorni dalla data di partenza. Oltre tale termine verrà richiesto un supplemento per la prcedura di urgenza.
Costo: visto turistico consolare russo, non urgente, per persona: € 100,00

La quota comprende

  • Sistemazione in camera doppia standard a Mosca e a San Pietroburgo
  • Trattamento di prima colazione in hotel e pranzo in ristorante come da programma.
  • Visite e ingrassi come da programma dettagliato
  • Guida locale parlante l'Italiano per la visite a Mosca e  a San Pietroburgo
  • Trasporto per le visite
  • Trasferimento organizzato hotel - stazione ferroviaria a Mosca e stazione ferroviaria - hotel a San Pietroburgo
  • Biglietteria ferroviaria Mosca - San Pietroburgo con treno diurno SAPSAN, sistemazione in 2a classe
  • Assicurazione medico bagaglio
  • Kit da viaggio




I commenti sono chiusi