Oman

Il Sultanato dell'Oman sta lentamente emergendo, rivelandosi una terra di gente cordiale e paesaggi suggestivi e, pur essendo per molti aspetti il paese più tradizionalista della regione, si è manifestato in molte occasioni più aperto di quanto si possa pensare. Oggi il paese è considerato una destinazione sicura, caratterizzata da una bellezza e una tranquillità che lasciano senza fiato.

CAPITALE: Muscat
POPOLAZIONE: 2.550.000
LINGUA: arabo, inglese
RELIGIONE: musulmana ibadhi 73,6%
musulmani sunniti 14,1%
ETNIA: egiziani 1,6%, altri 5%
GOVERNO. sultanato
FUSO ORARIO: da ottobre a marzo + 3; da aprile a settembre + 2
CLIMA: Arido e subtropicale, con temperature diurne fra i 30 e i 40°C, tranne da dicembre a febbraio quando la massima non supera i 25°, con notevole escursione termica fra il giorno e la notte. Le precipitazioni sono molto scarse durante tutto l’anno, ma fra giugno e agosto il tasso di umidità dell’aria è molto elevato. Nella regione meridionale il clima è di tipo tropicale con precipitazioni monsoniche tra luglio e settembre.
CORRENTE ELETTRICA: 240 Volts, 50 Hertz (presa elettrica inglese)
PREFISSO TELEFONICO: 00968
MONETA: rial diviso in 1000 baizas
PRINCIPALI AEROPORTI: Muscat, Seeb International Airport
PRINCIPALI MANIFESTAZIONI: gennaio e febbraio, Muscat, Festival di Muscat; giugno e agosto, Salalah, Khareef Festival
LINKS UTILI: www.destinationoman.com
www.viaggiaresicuri.it

TERRITORIO
L'Oman annovera nel suo paesaggio coste irregolari, spiagge tranquille e montagne scoscese,  bassipiani, oasi e deserti. La fascia costiera settentrionale lungo il Golfo dell'Oman nota come costa di Batinah è separata dal resto del paese dalla catena montuosa dell'Hajar, la cui cima più elevata è il Jebel Akhdar con i suoi 2980 m. L'Oman può vantare anche due grandi bassipiani salati, uno dei quali è situato nella zona centro-occidentale mentre l'altro si trova di fronte all'isola Massirah, al largo della costa orientale e immediatamente a sud del celebre deserto di Wahiba Sands.

IMPERDIBILE

  • Muscat, capitale dell'Oman, non ha l'atmosfera artificiale che contraddistingue la maggior parte delle altre città della regione: è molto piacevole passeggiare nelle vie di Muscat, la vecchia zona del porto; Mutrah è il più importante quartiere commerciale e residenziale della zona del porto, mentre a pochi chilometri nell'entroterra si trova Ruwi, la moderna area commerciale. A Muscat sorgono tre forti, tutti costruiti, nelle forme attuali, intorno al 1580 durante l'occupazione portoghese della città. L'Oman Museum illustra gli eventi dei cinquemila anni di storia del paese ed espone anche vari documenti sui cantieri navali, l'Islam e l'architettura dei forti. A Ruwi, il National Museum vanta un vasto repertorio di argenterie, mentre il Sultan's Armed Forces Museum illustra le principali vicende storiche del paese. A Mutrah si può visitare il mercato del pesce e il suq.
  • Nizwa, è da poco diventata uno dei principali centri turistici del paese. Notevole il forte,  costruito verso la metà del XVII secolo. L'altra importante attrazione di Nizwa è il suq: benché in un quartiere 'moderno', questo bazar conserva ancora l'antica atmosfera e vitalità.
  • La Penisola di Musandam, separata dal resto dell'Oman dalla costa orientale degli Emirati Arabi, è una splendida regione dalle coste irregolari e disseminata di fiordi, piccoli villaggi e suggestive strade di montagna. Il capoluogo della penisola, Khasab, è un piccolo porto animatissimo. Khor Najd è l'unico dei fiordi raggiungibile con i mezzi di trasporto convenzionali. Kumzar, affacciata su una baia isolata a nord della penisola, è invece accessibile soltanto in barca.
  • Salalah, seconda città dell'Oman, è la miglior base di partenza per la visita dei villaggi e dei siti archeologici dell'Oman meridionale. La città conobbe i suoi tempi migliori nell'XI e XII secolo quando era un attivissimo porto: sono persino state rinvenute delle monete provenienti dalla  Cina. Lungo la strada che porta a Mughsail, circa 5 km a ovest di Salalah, ci sono alcune bellissime spiaggie.
  • Sur, località ricca di attrattive, si trovain una posizione quasi ideale: è una cittadina tranquilla con splendide spiagge, alcuni forti imponenti, un interessante Marine Museum e un attivissimo cantiere dove si costruiscono i sambuchi, le tradizionali barche da pesca arabe.

FORMALITA’  D’INGRESSO

I cittadini italiani devono essere in possesso di passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza. Il visto, per soggiorni non superiori ai 15 giorni, si ottiene all’aeroporto di arrivo previo pagamento di una tassa pari a circa € 40,00. Per maggiori ed attendibili informazioni, consultate il sito  www.rop.gov.om.  Per le formalità riguardanti bambini e cittadini non italiani consultare il sito http://www.poliziadistato.it/pds/cittadino/passaporto/passapor.htm

VIAGGIATORI DISABILI
Purtroppo non vi sono in Oman servizi o strutture pensate per disabili, a parte qualche posteggio riservato.

SALUTE
Non è richiesta nessuna vaccinazione. Come in ogni viaggio è consigliabile essere in regola con le vaccinazioni antitetanica (per eventuali ferite); non è invece il caso di fare quella anticolerica. Con il caldo è bene bere regolarmente secondo le proprie esigenze ed è molto importante bere solo da bottiglie sigillate anche al ristorante, e non bevande troppo fredde che facilmente provocano diarrea.

CUCINA
L'Oman vanta una notevole varietà di piatti, che riflettono le diverse etnie della popolazione; anche se mai eccessivamente speziati, quasi tutti sono caratterizzati dalla presenza di cardamomo, curcuma e zafferano. Il piatto più tipico è l'harees, preparato con grano cotto a vapore e carne bollita e guarnita con squalo essiccato e condito con lime, peperoncino e cipolla.
Un altro piatto da provare è la shuwa, carne di capra, montone, vitello o cammello marinata con succo di dattero e spezie e avvolta in foglie di banano. Questo piatto prelibato viene servito dopo 12 ore di cottura con riso e una sottile sfoglia di pane. Altro piatto tradizionale è il rabees, squaletto bollito, privato della pelle e fritto con il fegato.
La frutta, parte molto importante del pasto, viene solitamente servita prima del piatto di carne.

SHOPPING
In Oman sono interessanti i manufatti dell’artigianato locale, come monili di disegno tradizionale in oro o argento, i Khanjar, tipici pugnali a lama ricurva con l’impugnatura spesso impreziosita da pietre dure, oggetti in bronzo, legno o ceramica. Un ottimo acquisto sono le spezie, l’henné, il profumato caffè omanita, l’incenso, la resina per cui l’Oman è famoso.

I commenti sono chiusi