Week end preziosi per viaggiatori curiosi

Fine settimana o long week end, mercatini di Natale per lo shopping, qualche giorno per spezzare l'inverno e ritemprarsi, un evento culturale... L'autunno è una stagione ideale per approfittare delle tantissime idee di viaggio. Tra queste mete l'Egitto ha molto da offrire anche a quanti lo hanno già visitato o a chi lo visita per la prima volta e dove senz'altro programmerà di tornare. Qualche giorno per tuffarsi nel cuore dell'Antico Egitto, a Luxor, città dai mille nomi, dove si può “godere l''attimo” imperdibile del dio Ra che si immerge nel fiume sacro. Giornate spese tra la riva occidentale, la Tebe capitale dei faraoni del Nuovo Regno e quella orientale con i grandiosi templi attorno ai quali è cresciuta questa cittadina agricola e poi verso nord, prima Dendera per sorprendersi all'interno di un raro tempio che ha conservato il tetto formato da grandi lastre monolitiche, fino ad Abydos, in pellegrinaggio come gli antichi egizi nel centro di culto del dio Osiride. Siti non vetusti e obsoleti perché continuano ad essere fonte di nuove scoperte, di restauro e di ricerca. A Luxor le giornate sono luminose e dominate dal sole che intiepidisce l'aria. Nel chiassoso mercato che scorre tra i vicoli, si mescolano uomini con la lunga galabeya, donne velate di nero, giovani e ragazzini con le loro casacche blu all'uscita da scuola e stranieri, nei classici costumi da viaggiatori. Lo shopping in questa atmosfera diventa socialità. Cappellini coloratissimi fatti a mano, ciabattine con la punta all'insù, monili, zainetti, sciarpe, con una modica spesa potrete fare i più etnici regali di Natale dando impulso al commercio delle famiglie egiziane che qui si industriano in tutto. Se cercate una meta più snob il Cairo è la “Parigi del Medioriente”. Metropoli moderna dove si ha l'imbarazzo della scelta del ristorante, del locale notturno, della discoteca o del pub. Si può bere il té al Caffè degli specchi di Khan El Khalili, per un viaggio nel pasasto o sorseggiare un cocktail nel locale più esclusivo dove giovani bellissime sono attrici sul set Mediorientale. Città caotica ma ammaliante, con la sua anima tollerante di cui custodisce un'oasi cristiano copta. E poi ancora il Museo più famoso del mondo, ricchissimo di tesori inestimabili, che si può ammirare, ancora per poco visto che sarà trasferito, nella “casa delle muse”, una sorta di salotto ottocentesco nel cuore della città. Non fatevi mancare nulla: viaggiate comodi con i voli Egyptair, scegliete uno degli alberghi selezionati, affidatevi ad un'assistenza costante e professionale... Ubuntu vi accompagnerà.

I commenti sono chiusi