Vietnam e l’arte di decorare

L'abbigliamento riflette spesso il carattere di una persona e, più in generale, il Paese di provenienza: spesso in ambienti “internazionali” come i grandi aeroporti ci soffermiamo ad osservare i passanti tentando di indovinarne la provenienza a prescindere dai tratti somatici. Il rigoroso stile britannico, l'artistico stile francese, il pacato stile slavo, il colorato statunitense... ma non si può dimenticare la raffinata eleganza del Sud-Est Asiatico. L'eleganza è uno stile di vita, è nel portamento, nella gestualità misurata, nelle decorazioni sobrie. Il Vietnam è così. Elegante. La natura generosa ha forse favorito questa inclinazione: i fiori colorati adornano giardini e interni dei palazzi con misurata compostezza. Le “sculture vegetali” sono un inno alla bellezza e alla caducità della vita: non sono presenti solo nelle tavole colorate, ma anche nei piccoli tempietti votivi. Ad Hanoi, la Pagoda ad un solo pilastro del 1049 è un enigma per gli architetti, o meglio, gli architetti sono sorpresi che già all'epoca fossero riusciti a costruire un edificio con equilibri così delicati. Ma il Vietnam non smette di stupire: la baia di Halong, con 3000 isole e isolette (protette dall'UNESCO) offre uno spettacolo “mitologico”, si tratta infatti della coda di un drago che si è inabissato nelle acque della baia, un documentario alla televisione non potrà mai essere abbastanza esplicativo. La cittadella imperiale di Hue, lungo il Fiume dei Profumi, è una enciclopedia dello stile architettonico: gli edifici, ben restaurati, svelano il passato imperiale, ogni decoro, ogni intarsio, ogni colore è studiato con cura: simmetria e armonia. Passeggiando tra passanti frettolosi l'ammirare edifici così “armoniosi” è quasi terapeutico: il connubio architettura e natura in questo Paese è sorprendente. E certo non sfugge il passato coloniale di Ho Chi Minh City (Saigon fino al 1976): la chiesa di Notre Dame del 1877, è un pezzetto di Francia tra le pagode (ora grattacieli) e il vicino Ufficio Postale in stile neoclassico reclama attenzione e non solo per l'imponente facciata esterna. Gli ottimi collegamenti internazionali rendono questa destinazione molto accessibile e osservare l'eleganza sarà memorabile.

I commenti sono chiusi