Travel ma non solo

Il viaggiare cambia con gli stili di vita. Le popolazioni urbane formate da single, giovani coppie, lavoratori con poco tempo a disposizione, stanno trasformando la modalità del viaggio. E sulle richieste del  mercato turistico Ubuntu Travel è pronto a rispondere in funzione alla domanda: diminuisce l'interesse per il viaggio “classico” e aumenta la richiesta del viaggio “ad hoc”. Si propongono quindi tour personalizzabili nella durata, nella sistemazione e nello svolgimento delle visite e, cosa fondamentale, la qualità – qualità accessibile, o come dice qualcuno “lusso democratico”. Il viaggiatore d'oggi è informato sulla destinazione e nel viaggio ricerca un “luogo” in cui si intrecciano esperienze diverse e si declina la cultura in più modi. Particolarmente attenti al turismo sostenibile, ora vengono ricercate destinazioni che prevedono tour “a basso impatto sociale e ambientale”: ciò si traduce con la scelta di hotel che abbiano un piano di gestione ambientale, con programmi rispettosi della comunità locale, con almeno una visita ad una zona, ad una struttura che possa trarre beneficio dalla visita stessa. E se il web è un contenitore di notizie, recensioni e informazioni, può avere anche la funzione di snellire la burocrazia: la richiesta del visto o il pagamento del viaggio stesso può avvenire da casa, senza il vincolo degli “orari d'ufficio”. Il sito web Ubuntu Travel, costantemente aggiornato, non è una “vetrina virtuale” ma una via preferenziale per informazioni e contatti rapidi.

I commenti sono chiusi