L’anno che verrà

Sarà un anno essenziale, complesso non meno dei precedenti, necessariamente più consapevole.

Dovremo adoperarci per saperne di più di tutto, dovremo essere oculati e allo stesso tempo coraggiosi. Per vivere questa probabile svolta epocale, che per caso quasi corrisponde alla profezia Maya, saranno indispensabili impegno, solidarietà e qualità diffusa.

Ancora una volta, niente sarà più come prima e saremo noi a far la differenza.

Auguriamo a tutti di voler guardare al 2013 con realistico ottimismo.

Ubuntu Travel team

I commenti sono chiusi