in Cambogia per amore

Una delle migliori occasioni per organizzare un viaggio è la “luna di miele”! Per diversi motivi è  indimenticabile: economicamente ed emotivamente. Queste sarebbero già due ottime ragioni per scegliere la Cambogia come destinazione ma non le sole... Appena arrivati in questo magico Paese, cupido scaglia le sue frecce. La natura domina tutto: si insinua nei templi kmer, tra i villaggi galleggianti ed ai margini di una Phnom Penh sospesa tra l'architettura regale e quella coloniale. Ci si innamora della dignità e del sorriso dei suoi giovani protesi verso la speranza di un futuro migliore e dei suoi vecchi carichi di un passato buio ma forti di una serenità conquistata. L'ospitalità orientale è dovunque ma nel cuore  archeologico di Angkor, c'è uno dei dieci migliori alberghi  dell'Asia della Travellers'Choice 2012, la Rèsidence d'Angkor. Un luogo dove ci si immerge nel silenzio, nel panorama, nella cultura cambogiana con atmosfere d'altri tempi come quella coloniale che attende il visitatore al Raffles Le Royal della capitale. L'eden ci attende sull'Isola privata di Song Saa, in un resort destinazione nella destinazione! La quiete e la gioia pervadono questo angolo di paradiso da dove si raggiunge un piccolo tempio custodito da monaci davanti ai quali suggellare un'unione di felicità e libertà... per innamorarsi ogni giorno!

I commenti sono chiusi