Felice viaggio…

Per l'Egitto proponiamo un itinerario speciale che combina la visita della capitale egiziana, caotica e frenetica, con l'immutato magnifico paesaggio naturale dell'Alto Egitto, dove il deserto è attraversato dal Nilo come una lunga radice verde. Un viaggio all'insegna del ritmo lento per meglio assaporare la natura e la cultura che in questa parte di “Vicino Oriente” si mescolano fino a diventare una cosa sola. Una straordinaria ricchezza che i geografi chiamano “quadro ambientale”. Il viaggiatore godrà ancor più di quest'aspetto in ragione della sua maggiore disponibilità nell'approccio. Le temperature primaverili di questo periodo aumentano i benefici del viaggio per fare il pieno di vitamina D. I tempi più rilassati permettono di indugiare davanti allo spettacolo delle piramidi, da Darshur a Giza, di perdersi tra i tesori inestimabili custoditi nella “casa delle muse”, salotto dall'atmosfera ottocentesca, passeggiare tra i vicoli silenziosi del quartiere Copto per poi immergersi nel chiassoso bazar del Khan El Khalili. Da Luxor ad Aswan si naviga sul Nilo in quel tratto dalla spiccata identità africana. Su queste rive l'uomo è uscito dalla preistoria per scrivere forse la sua pagina più importante della “civiltà fluviale”. Un viaggio da un'altra prospettiva è un privilegio possibile e un'opportunità da cogliere.

I commenti sono chiusi