Capodanno in Spagna

Meta prediletta dell'estate 2011, la Spagna rilancia la sfida anche per le festività invernali. Il clima caliente non è solo quello atmosferico ma caratterizza la personalità vitale del popolo spagnolo che a Capodanno fa riesplodere la propria innata propensione alla fiesta! Un clima mite, la vicinanza geografica e una serie di partenze – 29, 30, 31 dicembre - rendono la Spagna il luogo ideale per festeggiare l'inizio del nuovo anno in un contesto diverso, anche per quanti avranno pochi giorni a disposizione. Cos'altro rende la Spagna così invitante anche in inverno? Il cibo e la cultura, apprezzati moltissimo dagli italiani. Dalla tradizionale paella alle più moderne tapas, varietà di antipasti tipici della cucina spagnola rivisitati per rendere il gusto della tradizione in una presentazione più fresca e nuova, sfiziose porzioni accompagnate splendidamente da un buon bicchiere di vino. Il territorio è impregnato d'arte: dalla Barcellona di Gaudì, alle lame di Toledo, dall'Alhambra di Granada alla capitale Madrid, senza tralasciare Siviglia, Cordoba, Valencia e Saragozza. Tanti popoli hanno abitato la Spagna in ogni epoca - cristiani, arabi, ebrei - foggiandone la lingua, la cultura e scrivendone la storia. Un piccolo break per iniziare un nuovo anno con lo spirito giusto. Come si dice in un famoso film di Pieraccioni: “ El paraiso no es un lugar donde ir, sino una sensaciòn para vivir!” - il paradiso non è un luogo in cui andare, ma una sensazione con cui vivere. La Spagna e gli spagnoli insegnano a riconoscere questa sensazione! Feliz año nuevo!

 

I commenti sono chiusi