Bagaglio non consegnato, bagaglio sospirato!

Dopo un viaggio aereo, al ritiro bagagli, la vostra valigia manca?
Le statistiche parlano chiaro: almeno un altro viaggiatore nel mondo è nelle vostre condizioni: ogni 100 bagagli trasportati se ne perdono (pardon, “disguidano”) due. L'80% di essi vengono recuperati e consegnati dopo 24 ore; il 97% dopo 3 giorni. Nel frattempo, si deve sopravvivere, magari lontano da casa e sperare che la nostra preziosa valigia non finisca tra i bagagli irrimediabilmente smarriti. Una breve ricerca e un pizzico di esperienza ci hanno permesso di proporre alcuni suggerimenti:
1.Controllate se il tour che avete acquistato comprenda una assicurazione sul bagaglio – smarrito o danneggiato – oltre a quella del vettore e all'ammontare del massimale; stipulate una assicurazione bagaglio aggiuntiva se non ritenete sufficiente quanto vi è stato proposto.
2.Abbondare di etichette-bagaglio sulla valigia: compilatele debitamente con grafia chiara – utilizzate l'etichetta solitamente già inserita nella valigia e anche una etichetta-bagaglio fornita dal tour operator o dal vostro agente di viaggio e...nell'eventualità che la seconda si possa strappare, aggiungetene un'altra.
3.Dentro la valigia inserite un foglio formato A4 con i vostri dati personali: i bagagli anonimi smarriti vengono aperti dopo un periodo di giacenza dalle autorità e messi all'asta, però se si trovano dati identificativi del proprietario, quest'ultimo viene avvisato e il bagaglio... ritorna.
4.Il bagaglio a mano (dimensione consentite: 56 cm x 45 cm. x 25 cm) è un ottimo alleato in caso di mancata consegna della valigia: inseritevi alcuni indumenti o oggetti che ritenete indispensabili per le prime 24 / 72 ore. È certo che alcune compagnie rimborsano gli acquisti causati dallo smarrimento della valigia, ma spesso sono una enorme perdita di tempo che si aggiunge al tempo dedicato alla compilazione di moduli e telefonate per rintracciare il bagaglio.
5.Se il bagaglio non arriva al nastro consegna-bagagli recatevi al banco della compagnia con cui avete viaggiato (se c'è) oppure al banco “Lost & Found” presente all'interno della sala di consegna-bagagli.
6.Muniti di documento di identità e del TAG (il talloncino che vi viene consegnato al banco check-in e che identifica la vostra valigia con il codice a barre a lettura ottica) vi viene richiesto di compilare un modulo, il P.I.R. (Property Irregularity Report), indicando caratteristiche del bagaglio, il contenuto (indicate tutto con precisione) e la modalità di consegna.7.Oltre alla copia del P.I.R. vi verrà consegnato un numero di telefono di riferimento per rintracciare il bagaglio.
8.Richiedete, se possibile, il modulo di assistenza della compagnia con cui avete volato, è una brochure/foglio/pieghevole in cui sono elencate le coperture e i diritti di cui godete.
9.La valigia è da considerarsi perduta dopo 21 giorni dalla data di denuncia di smarrimento: a questo punto spedite una raccomandata A.R. all'ufficio preposto della compagnia aerea allegando: copia del P.I.R., copia del biglietto aereo e copia scontrino bagaglio perduto. La compagnia aerea è responsabile del danno anche se il suo comportamento è esente da colpa.
10.La Convenzione di Montreal (a cui aderiscono la maggior parte dei vettori europei) specifica che se il bagaglio non la raggiunge entro 21 giorni dall'arrivo atteso, come compensazione si riceverà dalla compagnia aerea ben 1.000 Diritti Speciali di Prelievo [Nel 1969 il Fondo Monetario Internazionale (FMI) creò un nuovo tipo di moneta – la forma valutaria internazionale per eccellenza – dal nome Diritti Speciali di Prelievo (DSP). Il DSP non può essere utilizzato per comprare beni o servizi, non può essere trattato e nemmeno toccato. Per calcolarne il valore bisogna mettere insieme dati di organizzazioni internazionali quali il FMI, l'Andes Reserve Fund, l'Arab Monetary Fund o la Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI) di Basilea, e probabilmente l'unico modo per averne a che fare è perdere il bagaglio. All'8 luglio 2008 il valore di 1.000 DSP equivale a circa €955... o $1,500... o ¥159,000].
Quindi, non è così facile che il vostro bagaglio venga smarrito, ma se proprio vi capitasse può essere utile sapere qualcosa in più. E per concludere, ricordatevi di rivolgervi in modo civile a chi vi dà assistenza in queste fasi di ricerca; il vostro interlocutore non ha nessuna colpa o responsabilità diretta del “sistema” e scatti d'ira o peggio insulti oltre ad essere immotivati non serviranno a ritrovare il vostro bagaglio.

fonti:
Report bagagli persi Sita 2007
Panorama n°21 del 22.05.2008

I commenti sono chiusi